Era in crisi di astinenza, a 17 anni tenta di rapinare un'anziana per pagarsi la cocaina

Sono stati definiti i contorni della tentata rapina ad una donna di 68 anni avvenuta mercoledì scorso in via Ribolle, nei pressi del cinema Astoria

Una rapina efferata, compiuta all’età di appena 17 anni e mezzo. Il motivo? La necessità di soldi per comprarsi la cocaina, ad un’età in cui non si è ancora maggiorenni. Sono stati definiti i contorni della tentata rapina ad una donna di 68 anni avvenuta mercoledì scorso in via Ribolle, nei pressi del cinema Astoria. Il grave episodio è stato prima segnalato da un testimone, e poi dalla vittima stessa, il giorno dopo, che ha risposto all’appello della Polizia a farsi viva per la denuncia. Infine nella giornata di giovedì la chiusura delle indagini, con l’identificazione del sospetto, che alla fine ha confessato e motivato il gesto con una crisi di astinenza da cocaina. Il 17enne, forlivese, è stato così segnalato alla Procura dei Minori di Bologna per rapina pluri-aggravata e  porto di oggetti atti ad offendere. 

VIDEO - La polizia trova il giovane rapinatore che ha colpito in via Ribolle

A subire la rapina in via Ribolle è stata un’anziana di 68 anni. Il rapinatore l’ha afferrata per un braccio, sventolandole un coltello di 20 centimetri davanti alla faccia e pretendendo il denaro. La donna presa dal panico ha urlato, mentre ad assistere alla scena, da una finestra, è stato un residente in zona, ex carabiniere, che a sua volta ha preso ad urlare, mettendo così alle strette il giovane bandito e costringendolo alla fuga. La donna è stata soccorsa dal testimone stesso e portata in un ferramenta, dove ha ricostruito tutta la vicenda ma non ha atteso l’arrivo della Polizia per dare indicazioni. Tuttavia, un quadro piuttosto preciso del malvivente è stato dato dal testimone e giovedì i controlli delle volanti della polizia hanno dato un esito positivo. Entrando in un parco poco lontano dal luogo dell’agguato, infatti, è stato visto, in un gruppo di tre ragazzi, un giovane disfarsi di qualcosa, che poi si è scoperto essere il coltello della rapina. La sua figura è stata anche riconosciuta dalla vittima e dal testimone, mentre in casa sono stati rinvenuti i vestiti usati per l’aggressione, una felpa verde e uno scaldacollo nero che è stato tirato per coprire il volto lasciando scoperti solo gli occhi. Il giovane era già conosciuto come assuntore di stupefacenti e possibile autore di altri piccoli episodi delinquenziali avvenuto in precedenza.


rapina via ribolle 1-2

rapina via ribolle 2-2

Potrebbe interessarti

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Liberati delle formiche con questi rimedi naturali

  • Romagna imperdibile: 4 borghi medievali da scoprire

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

I più letti della settimana

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • La Regione torna ad assumere: 1.300 posti di lavoro da riempire, al via i concorsi

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

  • "L'unico amore della mia vita": il ricordo straziante del nonno del piccolo Edoardo

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

Torna su
ForlìToday è in caricamento