Tifosi del Bari, pugni e furti in autogrill: la fuga in A14 si conclude con un arresto

Poco prima delle 16 di domenica 12 tifosi del Bari diretti a La Spezia per il match della 41esima giornata di serieB si sono resi 'protagonisti' all'interno dell'area di servizio dell'A14 "Bevano" di furto

Poco prima delle 16 di domenica 12 tifosi del Bari diretti a La Spezia per il match della 41esima giornata di serieB si sono resi 'protagonisti' all'interno dell'area di servizio dell'A14 "Bevano" di furto. I tifosi, individuati dal personale dell'autogrill, si sono dati alla fuga a bordo di un pulmino preso a noleggio in direzione di Bologna. Per guadagnarsi la fuga uno dei tifosi ha colpito al volto con un pugno uno dei dipendenti dell'esercizio commerciale.

Appena ricevuta la segnalazione dei tifosi in fuga il centro operativo autostradale di Bologna ha attivato le pattuglie di tutto il tronco e poco dopo una di queste, della sottosezione di Bologna Sud, ha bloccato a San Lazzaro i fuggitivi.

I delinquenti sono stati, unitamente a personale della sottosezione di Forlì, condotti presso gli uffici dove la vittima dell'aggressione ha riconosciuto tra i tifosi il suo aggressore che è stato quindi tratto in arresto per rapina. Tutti gli altri tifosi sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato. Il Giudice ha disposto per l'arrestato, un 24enne, il rito direttissimo per domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento