Cronaca

Ravenna 2019, l'assessore Leech: "Un'opportunità per tutta la Romagna"

Afferma l'assessore Leech: "Le opportunità che la candidatura di Ravenna danno a Forlì saranno soprattutto quelle della costruzione di un sistema romagnola della cultura condivisa fra tutti i territori e a tutti i livelli"

"L’entrata di Ravenna nel short list dei 6 candidati per Capitale Europea della Cultura nel 2019 è un’opportunità di tutta la Romagna". E' quanto afferma Patrick Leech, assessore alla Cultura, ricordando che la città bizantina si è candidata "con il sostegno delle città del territorio. Il sostegno di Forlì si è attualizzato negli ultimi tre anni in una progettualità in capo ai sei membri del Comitato Artistico Organizzativo, attraverso altrettanto working groups nonché il coinvolgimento del territorio nelle Prove Tecniche, cartellone condivisa a livello romagnolo per gli anni 2012 e 2013". 

Aggiunge l'assessore Leech: "In questi due anni, all’interno delle attività e delle iniziative portato avanti direttamente dal Comune, l’Amministrazione ha speso circa 40.000 euro, coprendo alcune spese delle prove tecniche ed il funzionamento del Comitato. Le risorse destinata al sostegno della candidatura, in altre parole, sono state destinate ad attività del territorio e non dato a fondo perduto alla candidatura di Ravenna".

"La Romagna, e Forlì, fra l’altro, entra a pieno merito nella progettualità consegnata nel dossier di candidatura, come si evince della “borsa europea delle competenze culturali” (attività numero 25 delle possibili attività) nonché anche la “matrice romagna” presentata in appendice - conclude Leech -. Le opportunità che la candidatura di Ravenna danno a Forlì saranno soprattutto quelle della costruzione di un sistema romagnola della cultura condivisa fra tutti i territori e a tutti i livelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna 2019, l'assessore Leech: "Un'opportunità per tutta la Romagna"

ForlìToday è in caricamento