Ravenna e Modigliana unite per promuovere la Trafila garibaldina

Sabato scorso, a Modigliana, Giannantonio Mingozzi in rappresentanza di Comune e Provincia di Ravenna e del Museo del Risorgimento, ha partecipato all’inaugurazione del nuovo museo dedicato a Don Giovanni Verità.

Sabato scorso, a Modigliana, Giannantonio Mingozzi in rappresentanza di Comune e Provincia di Ravenna e del Museo del Risorgimento, ha partecipato all’inaugurazione del nuovo museo dedicato a Don Giovanni Verità. Dopo aver ringraziato per l’invito il sindaco di Modigliana Valerio Roccalbegni e Antonio Patuelli, intervenuto in qualità di presidente onorario dell’Accademia degli Incamminati, tra gli enti promotori del nuovo museo, Mingozzi ha detto come in quest’occasione “si consolida uno storico rapporto tra i Comuni di Ravenna e Modigliana nel nome delle memorie patriottiche e del salvamento di Garibaldi: è necessario che un coordinamento di iniziative comuni e concertate coinvolga anche le realtà di Comacchio e Porto Garibaldi, Cesenatico, Russi, Faenza e San Marino, affinché tutto il percorso della Trafila garibaldina divenga un patrimonio comune di tutta la Romagna ed un esempio di promozione e di partecipazione civica unico in Italia. Stiamo organizzando a questo proposito un incontro tra tutti i Comuni e le associazioni interessate, perché il nostro obiettivo è quello di costruire un calendario unico di iniziative e momenti di partecipazione delle scuole, della popolazione e delle organizzazioni turistiche che curano il territorio, affinché questa piena sintonia si renda visibile ed attrattiva attivando nuovi appuntamenti su tutto il percorso della Trafila. E’ importante rilanciare i valori risorgimentali e dell’Unità d’Italia e questo è ancora più possibile laddove si possono visitare sedi e promuovere iniziative che coinvolgono istituzioni e volontari impegnati in modo straordinario, come avviene a Modigliana e a Ravenna, per far conoscere ad esempio il Capanno Garibaldi e la fattoria Guiccioli a Mandriole, dove un mese fa è stata dedicata una nuova varietà di rose ad Anita Garibaldi.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento