rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Razzismo in campo, Morrone (Lega) attacca: "Episodio da valutare"

Il caso di razzismo in campo nel campionato UISP denunciato dalla squadra di marocchini Casablanca doventa anche politico. E a porre dubbi è Jacopo Morrone, segretario della Lega Nord

Il caso di razzismo in campo nel campionato UISP denunciato dalla squadra di marocchini Casablanca doventa anche politico. E a porre dubbi è Jacopo Morrone, segretario della Lega Nord: "Episodio da valutare con cognizione di causa, umiliati i giocatori del Club Juventinitá di Forlimpopoli. I fatti smentiscono la denuncia di violenza verbale. Lo sport forlivese merita di più!"

Ed ancora: “Si è dipinta Forlì come una città razzista infangandone l'immagine sia a livello locale che nazionale - l'episodio calcistico di sabato scorso è stato ahimè strumentalizzato da qualche politico locale poco informato sui fatti che invece andavano riportati nella loro esaustività" - interviene a margine della polemica sui presunti insulti razzisti nei confronti del Casablanca, il Segretario della Lega Nord, Jacopo Morrone che contesta il messaggio lasciato trapelare in questi giorni e si rammarica per "l'atteggiamento aprioristico che ha infangato l'immagine del club forlimpopolese Juventinitá e umiliato i giocatori coinvolti in un pomeriggio calcistico dai toni accesi ma non per questo discriminatori o razzisti!"

"Una squadra amatoriale di bravi giocatori è stata messa alla gogna senza nemmeno prendere in considerazione la loro versione dei fatti e soprattutto ignorando la distinta conclusiva del direttore di gara che - di fatto - non menziona alcuna offesa o insulto razzista." "Lo sport forlivese dovrebbe far clamore sulle testate giornalistiche nazionali non certo per un episodio calcistico travisato che vuole mostrare solo una faccia della medaglia" - conclude il Segretario leghista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzismo in campo, Morrone (Lega) attacca: "Episodio da valutare"

ForlìToday è in caricamento