Nascono nella notte le rotonde di Porta Schiavonia: ecco come sarà rivoluzionata la viabilità

Nel corso dei lavori si renderanno necessarie brevi interruzioni alla circolazione e restringimenti di carreggiata appositamente segnalati

Prenderanno forma nella nottata tra lunedì e martedì le due rotatorie sperimentali in piazzale di Porta Schiavonia. I lavori sono stati stabiliti alla luce delle condizioni meteorologiche, al fine di rispettare il crono-programma. L'intervento è parte del progetto di riqualificazione dell'intera area. I lavori si dovrebbero completare nelle prime ore del mattino. Da martedì la circolazione sarà quindi regolamentata a rotatoria. In particolare, i veicoli diretti verso la zona Romiti-Cava-Faenza non saranno più costretti a transitare da Via Del Portonaccio-Viale Italia ma potranno utilizzare le due nuove rotatorie e imboccare direttamente il ponte sul fiume Montone. Nel corso dei lavori si renderanno necessarie brevi interruzioni alla circolazione e restringimenti di carreggiata appositamente segnalati.

I lavori porteranno ad una rivoluzione della circolazione, che andrà ad eliminare la tradizionale viabilità che porta tuttora parte del traffico verso via del Portonaccio e da qui nell' “imbuto” finale di viale Italia, trasformando di fatto tutto il piccolo borgo a ridosso del monumento in una grande rotatoria. Nella prima fase dei lavori sono state realizzate delle aiuole esistenti. Le opere sono state affidate all'impresa "2S Group" di Terrassa Padovana (Padova), che si è aggiudicata lavori con un importo pari a poco più di 235mila euro.

Parte delle opere sono state subappaltate ad un'impresa di Santa Sofia. Le due rotonde collegate, nelle intenzioni del progetto, daranno anche più “aria” a Porta Schiavonia. Insomma, il monumento non sarà più “inaccessibile” come lo è attualmente, stretto nel groviglio di strade che lo circonda, ma dovrebbe diventare un più gradevole biglietto da visita al centro storico per chi entra dalla via Emilia. L'intervento è particolarmente significativo anche per la viabilità, in quello che è uno dei punti più trafficati della zona ovest della città, raccordo tra centro storico, viali della circonvallazione, ponte di Schiavonia e tutti i quartieri su viale Bologna, dai Romiti alla Cava.

Dove è presente l'attuale parcheggio antistante il supermercato Coop, saranno realizzate due rotonde tra viale Salinatore e il ponte sul Montone, che permetteranno, in sostanza, a chi viene da viale Salinatore, di non dover svoltare in via del Portonaccio per poi rientrare in viale Italia, con una strettoia che è sempre particolarmente trafficata, per dover raggiungere viale Bologna. Tutto il traffico rimarrà quindi “gestito” nell'area del piazzale della porta e tolto dalle vie adiacenti, convivendo, si spera in modo più armonioso, con la storica porta d'ingresso della città, l'unica ancora in piedi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Giugno, le sagre sbocciano in tutta la Romagna: ecco tutti gli imperdibili appuntamenti

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, storica vittoria di Zattini. Forlì cambia dopo 50 anni - La diretta

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Il Consiglio comunale che verrà in attesa della nuova giunta: la metà dei seggi alla Lega

Torna su
ForlìToday è in caricamento