menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Realizzò una scultura per il Papa: l'artista dell'Aeronautica Remo Zoli va in pensione

"Un vero professionista, una persona che ci mancherà tantissimo", afferma il comandante dell'ente, Zorzan

"Una persona dal cuore d'oro". L'Aeronautica Militare di Forlì saluta Remo Zoli, dipendente civile dell’amministrazione Difesa che ha raggiunto i limiti di età e sarà collocato in pensione. "Un vero professionista, una persona che ci mancherà tantissimo perché il 2° Gruppo è una fantastica squadra di uomini e donne con talenti incredibili come Remo il cui estro è esaltato dal lavoro di tutti", sono le parole d'affetto manifestate dal tenente colonnello Luca Zorzan, comandante del Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli.

Forlivese da diverse generazioni, Zoli, ha iniziato la sua carriera professionale a 16 anni partecipando ad un corso di formazione al Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli negli anni ’70 per poi essere assunto tre anni dopo. Nel corso dei suoi 43 anni di servizio Zoli ha evidenziato tutte le sue capacità tecniche in particolare sui gruppi elettrogeni tanto da essere uno dei primi civili ad essere impiegato fuori aerea per la manutenzione degli apparati elettrici.

Le sue competenze professionali sono state di supporto anche alle altre Istituzioni del territorio forlivese che, anche grazie alla squadra del 2° Gruppo, ha risolto con estrema perizia ed efficacia problematiche sorte al gruppo di continuità della casa circondariale di Forlì o interventi interforze al Nucleo Elicotteristi dei Carabinieri per permettere la continuità volativa. E' anche artefice di numerose opere d’arte ricavate dalla forgiatura di materiale ferroso e legnoso di scarto da cui ha prodotto vere e proprie opere artistiche che sono state consegnate, tra gli altri, a Papa Francesco e alle più alte cariche istituzionali della Repubblica.

Tali lavori hanno posto in risalto sia il talento di Zoli, sia l’operosità e l’ingegno del popolo romagnolo. Il suo costante impegno, insieme al suo senso di appartenenza al territorio, hanno infatti portato in risalto l’Ente forlivese e tutta la città di Forlì tanto da ricevere attestazioni eccezionali dalle massime autorità dell’Aeronautica Militare come il Capo di Stato Maggiore, generale  Alberto Rosso e il comandante Logistico, generale Giovanni Fantuzzi.

CaSMA-2

CoComLog-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento