Sedicicorto nelle scuole, le recensioni "Uscire dalla noia degli smartphone per ammirare il mare"

NO+D2 è la sezione che ogni anno Sedicicorto Forlì International Film Festival dedica agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio

NO+D2 è la sezione che ogni anno Sedicicorto Forlì International Film Festival dedica agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del territorio. Una selezione di 19 cortometraggi della durata non superiore ai 2 minuti e 59 secondi. Molte le tematiche trattate: dal bullismo, alla diversità nelle sue varie sfaccettature, all'accettazione o negazione dell'altro. Questioni con cui, attraverso il linguaggio della cinematografia corta, contribuire a creare un dibattito tra i più giovani e i loro insegnanti.

Quest'anno, nella volontà di permettere che la visione si svolgesse nel modo più sicuro possibile per i ragazzi, Sedicicorto è entrato "virtualmente" dentro le scuole, con i corti nelle chiavette di memoria Usb. Ne sono uscite decine e decine di recensioni, che sono giunte agli organizzatori. E' questa la dimostrazione che il progetto continua a raccogliere consensi. E che i ragazzi abbiano voglia di mettersi in gioco come futuri critici cinematografici. ForlìToday pubblica a puntate una selezione di queste recensioni degli studenti.

Urbanality

Basta poco per poter vedere la città con luci diverse. Questo è ciò che ci vuole insegnare il registra Evan McInnes con il suo cortometraggio. L’urbanizzazione aggressiva, indiscriminata e irrazionale nel corso dei decenni ha portato all’eliminazione di aree verdi nelle quali respirare a pieni polmoni, staccando dalla routine quotidiana. Negli ultimi anni i governi hanno spinto per le tecnologie sostenibili e il rispetto dell’ambiente. Ci vorrebbe oltre alla “grande mano” del corto le nostre mani per uscire dagli schemi e dalle nostre vite grigie, rinchiusi nella banalità della città, della sua vita e andare verso un futuro sostenibile. Uscire dalla noia degli smartphone per ammirare il mare, il perfetto esempio di equilibrio tra noi e madre terra

Pietro Battistini  5°ACH ITIS G. Marconi

A Real Man

Il significato di questo video credo sia il fatto che nella società di oggi ci siano delle categorie ben precise, sebbene si stia combattendo da tanto tempo per la parità di sessi: gli uomini spesso pensano che se piangono o hanno altri comportamenti definiti più “da femmine”, non siano dei veri uomini. La stessa cosa per le donne. Un padre cerca anche di far capire al figlio che la vita non è facile, anzi proprio il contrario. La vita è difficile, bisogna saper gestire i momenti difficili e sapersi rialzare nei momenti brutti. La sorella cerca di dare conforto al fratello, quasi per fargli capire che a lei non importa se non si comporta come “un vero uomo”.

Camilla Lazzari 2 G ITE, Carlo Matteucci

Je suis si loin

Il cortometraggio è molto significativo poiché, in soli due minuti, trasmette emozioni forti unite a un grande insegnamento. Esso rappresenta, in modo ironico, un problema che rischia di essere sottovalutato: la storia fa riflettere su quanto possa essere difficile per anziani e disabili compiere azioni quotidiane, banali solo in apparenza. Chiedere aiuto a un amico, o più amici, è la strada migliore per superare gli ostacoli che la vita ci presenta.

Altini Tommaso, Brandinelli Davide, Ceroni Francesco, Malandrino Matteo, Neri Lorenzo, Scaliotti Matteo. Classe 2B Scuola Media Marco Palmezzano.

Électrique

Il corto di F. Le Guen, affronta il tema della disabilità attraverso la sofferenza del protagonista, che non riesce a seguire il ritmo frenetico delle giornate vissute nelle nostre città moderne. Egli prova a superare gli altri servendosi di una carrozzina elettrica, ma non ci riesce; un passante in monopattino è sempre un passo avanti a lui. Sconsolato si guarda intorno e nota un corridore, tale visione sveglia un desiderio: correre con le proprie “gambe”. Nel dramma si sorride grazie al protagonista, capace di affrontare con ironia la sua storia, in cui è facile immedesimarsi.

Classe II D  IC2 Forlì plesso M. Palmezzano”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento