Recuperati 8 alloggi popolari abbandonati dagli inquilini. Interventi su 42 segnalazioni di degrado

E' il principale risultato, a sei mesi circa dalla partenza del progetto del Comune, per ripristinare le situazioni di legalità nelle case popolari della città. Il progetto prevede che siano gli stessi cittadini a segnalare le criticità

Sono 8 gli alloggi popolari recuperati nell'ambito dell'operazione "Casa sicure" del Comune di Forlì, per la quale è stata dichiarata la decadenza della famiglia assegnataria. Nelle prossime settimane gli appartamenti saranno così assegnati a chi attende in graduatoria. E' il principale risultato, a sei mesi circa dalla partenza del progetto del Comune, per ripristinare le situazioni di legalità nelle case popolari della città. Il progetto prevede che siano gli stessi cittadini a segnalare le criticità, su cui poi seguono le verifiche degli agenti di un nucleo specializzato di 4 unità della Polizia Locale. 

In totale sono arrivate 68 segnalazioni alla mail specifica, di queste 42 sono state definite e la problematica risolta. Di queste ben 18 hanno permesso di individuare in casa, oltre al nucleo famigliare assegnatario, anche altri ospiti residenti in via stabile non autorizzati. Sono state poi 10 le segnalazioni di abbandono di alloggio, di cui 8 sono stati definiti. La casa popolare, infatti, può essere revocata dopo tre mesi di assenza non motivata. La Polizia Locale ha documentato l'abbandono delle 8 case per un periodo anche di gran lunga superiore ai tre mesi e questo ha permesso di rimettere in utilizzo gli alloggi. Altre 4 abitazioni sono state recuperate da decadenze frutto dell'attività degli uffici di Acer che hanno documentato la venuta meno dei requisiti (per esempio quelli di reddito). mentre altre 7 decadenze sono in fase di istruttoria e congelate, dal momento che tra le normative dell'emergenza Covid c'è anche il blocco degli sfratti. Non solo: sono stati segnalati 7 veicoli abbandonati nei cortili e nei garage comuni delle case popolari, di cui 4 già rimossi (uno è risultato oggetto di furto). La polizia locale ha ricevuto anche 11 segnalazioni per liti dovute a disturbo della quiete e incuria per le parti comuni, di cui 7 sono state definite.

Se n'era andato all'estero da due anni lasciando la casa popolare ad un parente

"Piovono richieste di interventi, la gente vede che stiamo dando risposte ai cittadini. E se mentre prima arrivava anche qualche mail di protesta, ora ci arrivano i ringraziamenti di persone che ci segnalano miglioramenti nella vita condomoniale", spiega il vicesindaco con delega alla Sicurezza Daniele Mezzacapo. "Si vedono più spesso divise in giro nelle case popolari e questo ha dato fiducia", aggiunge il vice-comandante della Polizia Locale Andrea Gualtieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il recupero degli alloggi, però, è soprattutto una questione di giustizia sociale. Fa i conti l'assessore al Welfare Rosaria Tassinari: "I 12 recuperati per effetto della decadenza si vanno infatti a sommare ai 10 già assegnati in questi giorni, ai 33 che saranno consegnati nelle prossime settimane e ai 44 che sono in fase di ripristino, grazie a fondi comunali, e che saranno disponibili da gennaio". In totale un centinaio di case disponibili che permetteranno di far scorrere la graduatoria, che è ancora molto lunga. In attesa di una casa popolare, infatti, ci sono più di 800 nuclei familiari. Un altro centinaio di alloggi, infine, sono da ristrutturare per tornare a disposizione: anche per questi il Comune intende investire risorse proprie per rimetterel ia piena fruibilità. Procede, infine, l'iter per consegnare al comando dei carabinieri il garage sotterraneo delle case popolari di via Marsala: circa 50 posti auto al coperto attualmente non utilizzati a causa delle frequenti segnalazioni di degrado e di mancato utilizzo da parte dei residenti, che hanno a disposizione anche dei parcheggi esterni nel cortile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Due morti e un nuovo picco di contagiati nel Forlivese, altri due casi in più alla "San Camillo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento