Rifiuti in plastica Pet in cambio di buoni sconto: con la novità "green" raccolte 7mila bottiglie

Rifiuti in cambio di buoni sconto per gli acquisti: sta procedendo bene la novità dell'eco-compattatore al centro commerciale Puntadiferro

Rifiuti in cambio di buoni sconto per gli acquisti: sta procedendo bene la novità dell'eco-compattatore al centro commerciale Puntadiferro, l'apparecchiatura che permette la raccolta differenziata della plastica Pet, il primo del suo genere in zona. Nei primi 20 giorni di funzionamento sono state raccolte oltre 7000 bottiglie in pet e stampati oltre 2400 coupon,  che hanno elargito altrettanti sconti presso gli esercenti convenzionati che vanno da un 10% ad un 20% su acquisti di importi da 30 a 100 euro. Il Pet recuperato sono circa 140 chili.

Spiega “Green Focus”, l'azienda forlivese che ha deciso, attraverso il coinvolgimento di più sostenitori, di “donare” alla città l'apparecchiatura per separare i rifiuti di plastica in 'pet': "Siamo uno dei comuni in Italia che hanno installato una macchina che ha fatto più numeri dall’apertura del compattatore a oggi. Tutto questo significa che il cittadino forlivese è molto attento al differenziare i rifiuti e sta capendo l’importanza di un gesto etico rivolto al miglioramento ambientale. Inoltre quotidianamente arrivano richieste per installarne altri nella nostra città  e anche nei comuni limitrofi. Stiamo facendo da esempio. Ringrazio anche gli esercenti che hanno capito il valore di incentivare un gesto green".

L'eco-compattatore è stato inaugurato ad inizio aprile al centro commerciale "Punta di Ferro". Il progetto ecologico prevede di incentivare il conferimento della plastica Pet con questo sistema, con benefici quali sconti, coupon e altri vantaggi economici, da spendere mediante l'emissione di uno scontrino dall'eco-compattatore. Il sistema che è già in uso in alcuni Paesi del Nord Europa e in Italia presente solo in poche regioni. La macchina riduce notevolmente l'ingombro del rifiuto e lo stocca. Il rifiuto così differenziato sarà poi raccolto da Alea Ambiente, in quanto trattandosi di rifiuto urbano non può per legge che essere raccolto dall'operatore  incaricato dal Comune. Il progetto ha visto la luce grazie alla collaborazione del Comune di Forlì e una convenzione stipulata con Alea Ambiente.

Il pet è la plastica che viene utilizzata per le bottiglie di acqua e bevande ed è una plastica “pregiata”, che – in un sistema di differenziazione dei rifiuti ancora più avanzato rispetto a quello adottato a Forlì – merita un sistema di raccolta a parte, così da non finire mischiata ad altre plastiche di qualità inferiore.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento