Regione, salgono a 20 milioni di euro le risorse per tagliare le bollette dei rifiuti

Si premiano i territori più virtuosi, Priolo: "Un modello di crescita sempre più circolare, frutto del lavoro di squadra tra Regione, Atersir e comuni"

Salgono a circa 20 milioni di euro le risorse ‘liberate’ a favore dei comuni della Regione per dare un taglio alla tassa o alla tariffa del servizio dei rifiuti, a favore di chi si trova in difficoltà economica a causa della crisi post coronavirus, e per premiare i territori con le performance migliori di riduzione dei rifiuti. Il presidente Stefano Bonaccini ha infatti firmato la nuova ordinanza che stanzia ulteriori 2 milioni di euro, da aggiungere alla manovra da quasi 18 milioni già varata a fine giugno. Si tratta di nuove risorse rese disponibili nell’ambito dell’avanzo di bilancio di Atersir, l’Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per il servizio idrico e i rifiuti, che riunisce tutti gli enti locali da Piacenza a Rimini. 

Con lo stesso provvedimento, si mettono anche a disposizione 3 milioni e 900mila euro per i Comuni più virtuosi, ossia quelli dove nel 2019 si sono raggiunte le perfomance migliori di riduzione dei rifiuti.  "Sono novità attese e importanti, frutto del fondamentale lavoro di squadra svolto con i comuni e Atersir- afferma l’assessore regionale all’Ambiente, Irene Priolo-.  La nuova ordinanza completa un disegno a cui lavoriamo da mesi e fornisce davvero le risposte attese da enti locali, privati e aziende. Proprio l’emergenza legata al Covid ci impone di ripensare il modello di sviluppo per renderlo sempre più circolare; assicurare risorse ai territori che hanno attuato le misure più avanzate nella gestione sostenibile dei rifiuti è sicuramente un passo importante in questa direzione”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si è realizzato un ottimo esempio di collaborazione interistituzionale tra il livello comunale rappresentato da Atersir e quello regionale, indispensabile per fronteggiare situazioni complesse come quelle generate dall’emergenza in corso- aggiunge la presidente dell’Agenzia territoriale, Francesca Lucchi-. Grazie a questa sinergia negli ultimi due mesi sono stati resi disponibili 7 milioni e 800mila euro per la riduzione della tassa e della tariffa dei rifiuti. Tale modello organizzativo, già sperimentato in passato in altre situazioni di emergenza, dovrà essere sempre più utilizzato anche in condizioni ordinarie. Atersir ha dimostrato già in più occasioni di poter fare la sua parte”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento