rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Dovadola

Renzi chiama, Dovadola risponde: "150mila euro per il plesso scolastico di via Guido Guerra"

La Giunta comunale di Dovadola, nell'aderire ai presupposti che stanno alla base di questa iniziativa governativa, ha segnalato entro il termine stabilito (15 marzo) il plesso scolastico di via Guido Guerra

In una lettera inviata a tutti i sindaci d'Italia il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ha sottolineato che dalla crisi si esce puntando da una parte su provvedimenti che devono incidere sulla ripresa economica e dall'altra scommettendo sul valore più grande che un Paese può incentivare: l'educazione. "Investire sull'educazione, ha scritto Renzi, necessita naturalmente di un progetto ad ampio raggio, che parla del recupero della dignità sociale delle insegnanti e degli insegnanti. Ora la vostra e nostra priorità è l'edilizia scolastica”.

“Nessun ragionamento sarà credibile finché la stabilità delle aule in cui i nostri figli passano tante ore della loro giornata non sarà considerato il cuore dell'azione amministrativa e di governo". Poi Renzi chiedeva a tutti i Comuni di segnalare un edificio scolastico con l'elenco degli  interventi che necessari eseguire, perché intende fare in modo che "il 2014 segni l'investimento più significativo mai fatto da un Governo centrale sull'edilizia scolastica". La Giunta comunale di Dovadola, nell'aderire ai presupposti che stanno alla base di questa iniziativa governativa, ha segnalato entro il termine stabilito (15 marzo) il plesso scolastico di via Guido Guerra indicando la necessità di adeguarlo alle normative sulla sicurezza realizzando ulteriori lavori, oltre a quelli già eseguiti in passato, soprattutto per quanto riguarda l'adeguamento sismico dell'immobile. Per fare ciò sono stati richiesti 150mila euro e si è esplicitata la volontà del Comune di aggiungere altri 100mila euro, contraendo un mutuo qualora fosse finanziato l'intervento.

"L'edificio che ospita le scuole di Dovadola - sottolinea il sindaco Gabriele Zelli - è costantemente sottoposto a manutenzione ordinaria grazie al lavoro dell'Ufficio tecnico e dei due dipendenti comunali che svolgono attività esterna. La scorsa estate è stata sottoposta a restauro l'annessa palestra e prima dell'avvio dell'anno scolastico in corso le aule sono state ritinteggiate, così come sono state eseguite piccole manutenzioni. Ulteriori interventi straordinari non sono programmabili se non attraverso contribuzioni straordinarie come potrebbe avvenire attraverso l'iniziativa del Governo. A patto che gli eventuali fondi stanziati non ricadano nel patto di stabilità, come hanno richiesto l'Associazione dei Comuni e i presidenti delle regioni. Tutta Dovadola ci spera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi chiama, Dovadola risponde: "150mila euro per il plesso scolastico di via Guido Guerra"

ForlìToday è in caricamento