menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rette nelle case di riposo, siglati i nuovi accordi in vigore dal 2013

Siglato l’accordo tra Comitato di Distretto e le organizzazioni sindacali confederali e dei pensionati, sulle nuove rette per gli anziani non autosufficienti ospiti delle strutture residenziali del territorio forlivese. Da gennaio 2013 una retta unica per le camere singole e doppie

E’ stato siglato l’accordo tra Comitato di Distretto e le organizzazioni sindacali confederali e dei pensionati, sulle nuove rette per gli anziani non autosufficienti ospiti delle strutture residenziali del territorio forlivese.

"L’accordo - scrivono in una nota le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil, Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil e Cupla del territorio di Forlì  - prevede, in linea con le Direttive Regionali in materia, una retta unica per le camere singole e doppie a partire dal 1 gennaio 2013. Sono previste deroghe esclusivamente per la “Orsi e Mangelli” (in quanto in quella struttura ben il 62% di camere sono ad un solo letto), e per la Pietro Zangheri che nel 2013 avrà una differenziazione, e in riduzione sulla retta unica, per la camera a 3 letti. Nel 2014 invece entrerà a regime totale di retta unica".

"Tutte le strutture - continua la nota -  compresa la “Orsi e Mangelli” andranno a regime dall’1 gennaio 2015. L’accordo prevede inoltre il superamento delle differenze nel costo della retta tra chi era ospite in struttura prima del 31.12.2011 e chi vi è entrato successivamente. E’ previsto un progressivo superamento della camere con tre letti (là dove queste esistono ancora) e la necessità di ridurre e razionalizzare i costi attraverso una riorganizzazione delle spese gestionali tramite una necessaria ottimizzazione dell’offerta che a parere delle scriventi passa anche attraverso una razionalizzazione delle attuali A.S.P.".

"Tutto ciò - conclude il comunicato - entrerà in vigore dal 1 gennaio 2013. Le scriventi organizzazioni sindacali nell’evidenziare con favore come anche il territorio di Forlì rientra nell’ambito delle scelte di gestione già da tempo assunte in grande parte delle strutture residenziali della Regione nel rispetto delle legge che ne regola l’applicazione, ritengono l’accordo un passo importante (così come il percorso in essere sull’accreditamento) per una qualificazione ulteriore dei servizi nell’ambito di risposte sempre più appropriate rispetto ai bisogni degli anziani e delle loro famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento