Serre di marijuana nella tenuta della Provincia, revocata la custodia dell'immobile

La Provincia di Forlì-Cesena prende provvedimenti dopo la scoperta di una piantagione di marijuana all'interno di Villa Pedriali, una prestigiosa tenuta di sua proprietà

La Provincia di Forlì-Cesena prende provvedimenti dopo la scoperta di una piantagione di marijuana all'interno di Villa Pedriali, una prestigiosa tenuta di sua proprietà a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze. Da anni la tenuta si trova in mezzo ad una complessa controversia legale, tuttora pendente, che di fatto lascia nell'immobilismo e nell'abbandono la struttura. E in questo “vuoto” avevano trovato spazio tre albanesi, che sono stati arrestati dai carabinieri per coltivazione di sostanze stupefacenti, attività che avveniva all'interno della stessa tenuta.

Ed ora la Provincia prende provvedimenti nei confronti della società che ha in custodia l'immobile: “La Provincia è proprietaria del complesso immobiliare “Villa Pedriali”, in Comune di Bagno a Ripoli, che è stata oggetto, unitamente ad un altro immobile di proprietà della Provincia, denominata “La Cipressa” di una procedura di asta pubblica, aggiudicata ad una società di Firenze: nello specifico il bando prevedeva la vendita della Cipressa e la concessione di Villa Pedriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Villa Pedriali è stata affidata in custodia alla società fiorentina dieci anni fa. Contro questa società è in corso dal 2014 un contenzioso, a tutt'oggi pendente presso il Tribunale di Firenze, inerente la vendita della proprietà”. Quindi la decisione: “In conseguenza dei fatti avvenuti, la Provincia ha deciso l'immediata revoca della custodia dell'immobile e si riserva di intraprendere ogni azione legale, civile e penale, contro la società custode”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • Contagiato dalla sorella rientrata dall'estero: nuovo caso di positività al covid in provincia

Torna su
ForlìToday è in caricamento