rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

I locali dell'ex Cosmonauta torneranno presto a nuova vita, ma si cambia tutto

Sarà un locale completamente diverso e non porterà più il nome del pub aperto quattro anni fa come scommessa sul rilancio della strada

Dopo la chiusura dello scorso aprile, presto torneranno a rivivere gli spazi di via Regnoli occupati negli ultimi anni dal Cosmonauta. Sarà un locale completamente diverso e non porterà più il nome del pub aperto quattro anni fa come scommessa sul rilancio della strada, avvenuto anche grazie all'animazione culturale e al via vai di giovani generato dal locale caratterizzato dalle tute spaziali che si trovavano al suo interno. Paolo Bertinelli e Sofia Farolfi - marito e moglie che hanno rilevato il locale - lo modificheranno, anche con una significativa ristrutturazione edile appena avviata, per dotarlo di una vera e propria cucina che permetterà di realizzare anche ristorazione, aperitivi e lavorare non solo e principalmente la sera, ma anche a pranzo con la clientela di professionisti.

Il nome? Ancora top secret, ma la vecchia insegna “Cosmonauta” andrà in soffitta. Bertinelli viene da Parma, si è trasferito a Forlì per stare con la moglie Sofia Farolfi, forlivese che in passato non ha svolto attività negli esercizi pubblici. “Io, invece, ho gestito diversi locali a Parma e ho un'esperienza ventennale nel settore”, spiega Bertinelli, che appena ha visto l'ex Cosmonauta ha disegnato nella sua testa come sarebbe stato il suo nuovo locale. E' bene specificare che la nuova gestione non ha niente a che fare con quella precedente e che quindi probabilmente non resterà l'atmosfera “garage” un po' vintage del vecchio locale. Marito e moglie hanno fatto invece una scommessa completamente diversa, puntando su un deciso rinnovamento. “Ma coi ragazzi del Cosmonauta siamo in buoni rapporti e se ci sarà la possibilità, porteremo avanti alcune delle iniziative culturali avviate da loro, quelle compatibili con la nuova attività, come per esempio alcune mostre. D'altra parte via Regnoli è la via degli artisti”.

Bertinelli è consapevole della “storia difficile” di via Regnoli e del suo rilancio in corso, grazie anche a coraggiosi esercenti che hanno aperto localini e ad un'associazione attivissima di commercianti e residenti che non è stata ad aspettare un intervento pubblico, ma si è rimboccata la maniche da sola. Perché proprio la scelta di via Regnoli? “Prima di tutto per la posizione, in centro, vicino al tribunale e ai tanti avvocati e professionisti che hanno lo studio in zona. Inoltre vedo che coi commercianti c'è una bella collaborazione e, visti i locali già presenti, dal Burghetto per gli hamburger a Granadilla per i vegetariani, si può creare un polo come in piazza delle Erbe. L'attività culturale per vivacizzare la strada di 'Regnoli 41' infine è importante”.

Paolo Bertinelli, 40 anni, e Sofia Farolfi, 32, contano di inaugurare il loro nuovo locale alla fine di ottobre. Il periodo estivo è d'altra parte poco “interessante” per le nuove aperture e i lavori andranno avanti a lungo, tra cantieri e autorizzazioni burocratiche. L'arrivo del nuovo locale, infine, darà nuova linfa al recupero di questa porzione di centro storico, continuando così sotto un'altra veste il prezioso lavoro svolto dal Cosmonauta che riuscì, quattro anni fa, a “resuscitare” i degradati locali dell'ex ferramenta Maestri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I locali dell'ex Cosmonauta torneranno presto a nuova vita, ma si cambia tutto

ForlìToday è in caricamento