rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Fase 2, riaprono parchi e aree verdi. Il sindaco avverte: "Niente assembramenti, altrimenti chiudiamo"

L’annuncio del sindaco: "Pronti a richiuderli se ravviseremo assembramenti e il mancato rispetto del distanziamento sociale"

Dal prossimo 4 maggio, su disposizione del Governo, tutti i parchi e i giardini pubblici di Forlì riapriranno al pubblico. Ma ad una condizioni, avvisa il sindaco Gian Luca Zattini: "Che non si verifichino assembramenti e che si mantenga la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro". Argomenta il primo cittadino: "È chiaro che, se non dovesse funzionare e se dovessimo ravvisare situazioni che entrano in contrasto con gli obblighi derivanti dall’ultimo Dpcm sono pronto ad adottare misure più restrittive e a richiuderli. Le aree gioco restano chiuse, come da decreto e agli ingressi delle aree verdi saranno affissi dei cartelli con le misure da osservare".

Il sindaco segnala anche che "le sanzioni per chi viola le misure precauzionali e di contenimento del contagio, saranno immediate. I controlli all’interno delle aree verdi e dei parchi saranno potenzianti, facendo ricorso a tutti i mezzi a nostra disposizione affinché sia chiaro alla città che l’emergenza non è finita e che quella che ci attende è una fase molto delicata e incerta. Sarà dunque possibile andare a passeggiare nei nostri splendidi parchi, ma avendo coscienza dell’importanza di mantenere le misure di distanziamento sociale e con il divieto assoluto di assembramenti".

"Sono certo - prosegue Zattini - che i forlivesi continueranno a comportarsi con profonda virtù civica dando prova, ancora una volta, di una città che ha saputo adattarsi con grande senso di responsabilità alle restrizioni e ai divieti dettati dal Covid-19". Per quanto riguarda infine la possibilità per le palestre e le società sportive di usufruire gratuitamente delle aree verdi e dei parchi del nostro Comune, stiamo continuando a lavorare per rendere fattibile il prima possibile e nel rispetto delle norme di rango superiore questa preziosa opportunità".

"Nel frattempo - chiarisce il sindaco - invito i titolari delle palestre e società sportive della nostra città a inviare una comunicazione contenente la volontà di aderire al progetto alla seguente mail: unita.sport@comune.forli.fc.it. La data in cui sarà possibile avviare le predette attività sarà comunicata dal Comune ai soggetti richiedenti gli spazi. Resta inteso che, a partire dal prossimo 4 maggio e in base a quanto esplicitamente disposto nell’ultimo Dpcm, sarà possibile svolgere individualmente attività sportiva o motoria all’aperto nel rispetto delle distanze di sicurezza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, riaprono parchi e aree verdi. Il sindaco avverte: "Niente assembramenti, altrimenti chiudiamo"

ForlìToday è in caricamento