Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Si cercano nuovi spazi per gli uffici Anagrafe, senza il trasloco non si può partire coi lavori appena finanziati

E' corsa contro il tempo per trovare una sede provvisoria, per la durata di 2-3 anni, in cui trasferire gli uffici dell'Anagrafe e dei Servizi Demografici

E' corsa contro il tempo per trovare una sede provvisoria, per la durata di 2-3 anni, in cui trasferire gli uffici dell'Anagrafe e dei Servizi Demografici. Il Comune è alla ricerca di nuovi spazi, possibilmente in centro storico. Proprio nella giornata di mercoledì il sindaco Gian Luca Zattini e l'assessore Giuseppe Petetta hanno visitato il piano superiore del Palazzo delle Poste, sempre in piazza Saffi, attualmente vuoto, ma sarebbe già emersa la non adeguatezza degli spazi, specialmente per quanto riguarda l'accessibilità ai disabili, per cui la ricerca è tuttora aperta.

La necessità del trasloco deriva dall'assegnazione di uno stanziamento di 2,9 milioni di euro della Regione destinato al Comune di Forlì nell'ambito di un bando per la riduzione del rischio sismico degli edifici pubblici. Il Comune, con questi fondi, intende ristrutturare l'ala del municipio di piazzetta della Misura, dove appunto si trovano attualmente gli uffici dell'Anagrafe, che funzionano tra le transennature e in ambienti ridotti dopo il crollo di un soffitto nell'ottobre del 2020. Il Comune aveva fatto ricorso, nell'immediatezza, anch e agli ambienti al piano terra dello scalone della residenza comunale, attualmente utilizzati per l'Ufficio relazioni con il pubblico.

Poi si era fatto avanti il progetto di usare la palazzina ex sede di Romagna Acque, in piazzale del Lavoro, che in precedenza era stata designata anche come possibile sede della Polizia Locale. Ma anche quest'edificio non sarà disponibile in breve tempo. “Ci sono stati problemi per i lavori di recupero, a causa dell'innalzamento dei costi delle materie prime per le imprese edili - fa sapere l'assessore ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani -. Per cui questa sede non è realizzabile a breve”. Il problema, però, è che è urgente organizzare un trasloco in una sede temporanea del servizio Anagrafe, altrimenti non si potrà partire coi lavori, già progettati e finanziati. “La nuova sede provvisoria va trovata il prima possibile”, spiega Cicognani, per non correre il rischio un domani di perdere i fondi già assegnati.

crollo-soffitto-servizi-demografici-20-ottobre-2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cercano nuovi spazi per gli uffici Anagrafe, senza il trasloco non si può partire coi lavori appena finanziati
ForlìToday è in caricamento