rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Ricetta elettronica, cittadini allarmati. L'Ausl: "A Forlì non cambia nulla per gli utenti"

Se una persona (non esente) ha correttamente autocertificato all'Ausl la propria fascia di reddito questa fascia comparirà in automatico nella ricetta elettronica, così come prima compariva in quella rossa

I call center numero verde e alcuni punti informativi delle Ausl hanno ricevuto telefonate allarmate di cittadini che leggevano, on line, che ogni utente è invitato a chiamare la propria Azienda sanitaria entro il 30 giugno, per avere la conferma della corretta registrazione della propria fascia di reddito. In caso contrario, con l'introduzione della ricetta elettronica, si rischierebbe di dover pagare il ticket massimo. L'Ausl di Forlì informa tutti i cittadini che queste informazioni non  riguardano l'Emilia Romagna, ma altre Regioni.

Gli articoli pubblicati  riguardano in particolare l'Umbria, che ha di recente introdotto le fasce di reddito e rileva il problema che possa non venire riportata sulla ricetta elettronica la fascia di reddito. In Emilia-Romagna non ci sono nuove regole per il pagamento del ticket, nè per l'individuazione delle fasce di reddito. Il sistema delle fasce di reddito è a regime da più di due anni, non occorre telefonare all'Azienda Usl per avere conferme e il 1 luglio non cambia nulla.

Sulla ricetta elettronica (per chi la possiede) sono presenti le stesse informazioni presenti nella ricetta rossa. Se una persona (non esente) ha correttamente autocertificato all'Ausl la propria fascia di reddito questa fascia comparirà in automatico nella ricetta elettronica, così come prima compariva in quella rossa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta elettronica, cittadini allarmati. L'Ausl: "A Forlì non cambia nulla per gli utenti"

ForlìToday è in caricamento