menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal furto di bici a quello di auto, 19enne in manette

Dal furto di bici a quello di un'auto. Si è aggiornato così il curriculum giudiziario di Mattia Castrignano, un 19enne di Brindisi, residente a Forlì, già noto alle forze dell'ordine per una serie di furti e ricettazione

Dal furto di bici a quello di un’auto. Si è aggiornato così il curriculum giudiziario di Mattia Castrignano, un 19enne di Brindisi, residente a Forlì, già noto alle forze dell’ordine per una serie di furti (nel 90% dei casi di biciclette) e ricettazione. Appena due settimane fa era finito in manette per aver rubato una Apecar. Processato per direttissima, il giudice aveva disposto l’obbligo di firma quotidiano in Questura. Ma dopo alcuni giorni del ragazzo si sono perse le tracce.

AUTO RUBATA – Il 5 settembre un automobilista si è visto rubare sotto gli occhi la sua “Toyota Yaris” mentre si stava recando ad una tabaccheria del Foro Boario per comprare le sigarette. La vettura è stata intercettata domenica scorsa dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di corso Mazzini, guidati dal tenente Cristiano Marella, lungo la Cervese, dove poco prima c’era stata un’accesa discussione nei pressi dell’A&O.

IL FERMO - A bordo della “Yaris” i militari hanno notato la presenza di Castrignano. La vettura è stata trovata poco dopo parcheggiata su un marciapiede. Dietro le ruote erano state occultate le chiavi. Lì c’era anche il ragazzo, che ha spiegato di averla usata per dormire. Il 19enne è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per pericolo di fuga con l’accusa di ricettazione. Il caso è stato seguito dal pubblico ministero Filippo Santangelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento