menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riciclaggio, aumentano le segnalazioni dalle banche. Già 235

La provincia di Ravenna insieme alle province di Rimini, Forlì-Cesena e Bologna, risulta tra le prime 10 in Italia per numero di sportelli bancari in rapporto alla popolazione residente

Nella provincia di Ravenna si è registrato un aumento di segnalazioni operazioni sospette da parte delle banche con dati che, al 30 giugno di quest’anno, parlano già di 101 segnalazioni contro le 157 dell’intero 2010. Cifre che mostrano con tutta evidenza come il canale bancario resti quello privilegiato per il riciclaggio. Fattore non trascurabile se si valuta che la provincia di Ravenna, con uno sportello ogni 1.165 abitanti, insieme alle province di Rimini, Forlì-Cesena e Bologna, risulta tra le prime 10 in Italia per numero di sportelli bancari in rapporto alla popolazione residente.

Il numero delle segnalazioni sospette  al 30 giugno 2011 e al 31 dicembre 2010, vede in testa Rimini, ripsettivamente con 330 e 538 segnalazioni. Forlì Cesena seconda provincia in Romagna con 235, nei primi 6 mesi del 2011 e 266 l'anno scorso. Infine Ravenna con 101 e 157.

Per questo motivo, la Fiba di Ravenna, il sindacato provinciale dei bancari e assicurativi della Cisl, nell’ambito di una serie di incontri e iniziative che i bancari della Cisl Regionale stanno realizzando in tutta la regione, ha organizzato per mercoledì, a Faenza il seminario “Oltre la forma, la sostanza”. L’incontro che si terrà a partire dalle ore 17:15, presso la sala Giovanni Dalle Fabbriche, in via Laghi 81, vedrà la presenza di Mario Capocci, dirigente della Fiba nazionale, collaboratore del Sole 24 Ore e uno dei massimi esperti in materia.


“Riteniamo che costruire “la cultura sull'antiriciclaggio” – ha affermato Scarpellini - sia un dovere per un sindacato come il nostro che ha sempre posto il collega e le problematiche inerenti al lavoro al centro dell’attenzione. “Per far questo – ha concluso il Segretario Generale Fiba Cisl di Ravenna – è importante partire proprio dalla tutela del lavoro e dei lavoratori, iniziando con una puntuale informazione sui rischi e sulle eventuali possibili sanzioni, sia penali che amministrative, previste in caso di violazione della normativa” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento