Rifiuti all'inceneritore di Forlì: confermato il limite delle 120mila tonnellate

Bertani ha interrogato la giunta regionale a seguito della decisione di conferire i rifiuti urbani indifferenziati prodotti nei comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo all’impianto di termovalorizzazione di Forlì

L'Arpae interviene in merito alla previsione di conferimento di rifiuti all'inceneritore del 2018, a seguito dell'interrogazione presentata dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Bertani. Viene confermato che l’Autorizzazione integrata ambientale prevede un quantitativo di rifiuti annuo pari a 120mila tonnellate. "Tale valore costituisce - viene specificato - un limite all’esercizio dell’impianto nel merito del quale Arpae esercita i dovuti controlli, sia mediante le verifiche delle registrazioni dei rifiuti conferiti, sia mediante controlli in remoto delle pesate dei rifiuti effettivamente inceneriti". Bertani ha interrogato la giunta regionale a seguito della decisione di conferire i rifiuti urbani indifferenziati prodotti nei comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo all’impianto di termovalorizzazione di Forlì. Un provvedimento preso a seguito della sentenza del Tribunale amministrativo regionale, che ha annullato l'ampliamento della discarica “Tre Monti”, nel comune di Imola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento