rotate-mobile
Cronaca

"No ai rifiuti da fuori per l'inceneritore di Forlì": il consiglio vota compatto

Fermare l'articolo di legge dello 'Sblocca Italia', che consente di far giungere da fuori regione i rifiuti da bruciare nell'inceneritore di Forlì. Il Consiglio Comunale, nel corso della seduta di martedì pomeriggio, ha discusso lungamente su una mozione

Fermare l'articolo di legge dello 'Sblocca Italia', che consente di far giungere da fuori regione i rifiuti da bruciare nell'inceneritore di Forlì. Il Consiglio Comunale, nel corso della seduta di martedì pomeriggio, ha discusso lungamente su una mozione che chiede di contrastare la norma che di fatto vanifica i progetti del Comune su una gestione dei rifiuti più evoluta, improntata al riciclo e alla raccolta differenziata porta a porta piuttosto che allo smaltimento nell'inceneritore di via Grigioni.

Nella sua presentazione l'assessore all'Ambiente Alberto Bellini ha fatto appello ad una scelta unitaria, per far sentire il comune sentire di Forlì nei confronti del provvedimento: “Non è un conflitto di natura politica, ma proprio una diversa visione sulla gestione dei rifiuti”. Il decreto Sblocca Italia parte dal presupposto “solidaristico” che i rifiuti che non possono essere smaltiti dove vengono prodotti debbano finire in impianti già esistenti presenti anche fuori regione. Questo comporta un pericolo export di rifiuti dal Sud Italia in inceneritori del nord.

Per Bellini “non è una soluzione condividere gli impianti esistenti, ma bisogna lavorare su tutto il ciclo dei rifiuti per rendere queste strutture inutili dal punto di vista economico. Come farlo? Per ottenere questo consenso politico, dobbiamo trovare una coesione e far capire che questa volontà non è una mera difesa territoriale, ma il contributo più ampio di un intero territorio che richiede politiche di visione più lunga”. Ed ancora: “Vorremmo che tutto il sistema economico territoriale sottoscrivesse questa mozione, dandole una grande forza portare a Bologna e a Roma una serie di proposte diverse rispetto da quanto ci prospetta lo Sblocca Italia”.


Il testo è stato modificato con emendamenti provenienti sia dal Movimento 5 Stelle che dal centro-destra. E' stato quindi votato a larghissima maggioranza, con la sola astensione di Mezzacapo (Lega Nord) e il voto negativo di Biondi (Forza Italia).  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No ai rifiuti da fuori per l'inceneritore di Forlì": il consiglio vota compatto

ForlìToday è in caricamento