Cronaca

Alea: "Le bollette di gas ed energia sono cresciute, le nostre no. Errori nelle tariffe? Ai ricontrolli non sono emersi"

Nonostante i rincari di tutte le tariffe degli ultimi mesi, con le bollette di gas ed energia elettrica schizzate alle stelle, Alea ha scelto di non aumentare le tariffe per il 2022

Nessun errore nel calcolo delle bollette di Alea, che sono arrivate le scorse settimane: è l'esito di una verifica effettuata dalla società in house per la gestione dei rifiuti dopo alcune segnalazioni arrivate in redazione e relative alla presenza di voci di costo relativi a svuotamenti di secco ritenuti dagli utenti mai eseguiti. E' quanto spiega la stessa Alea, sollecitata da ForlìToday. Dalla società si spiega che “si è lavorato per rendere la fattura più comprensibile e leggibile”, dopo le polemiche che erano sorte lo scorso anno nello stesso periodo. La bolletta di Alea arriva una volta l'anno e contiene l'acconto e il conguaglio dell'anno precedente. 

“Nei casi di cittadini che si sono rivolti a noi – spiegano da Alea – le riverifiche non hanno indicato errori nel calcolo degli svuotamenti. In alcuni casi si trattava del fatto che non era stato compreso che nella tariffa base sono già tariffati degli svuotamenti minimi, sia che vengano fatti o meno. In altri casi, date degli svuotamenti alla mano, i cittadini si sono poi ricordati di averli effettivamente eseguiti”. A riguardo Alea ricorda che, registrandosi al suo servizio di 'sportello online', è possibile vedere il dettaglio di ogni svuotamento dei bidoni del secco e quindi poter fare un controllo, anche se non ci si è segnati sul calendario quando si è esposto il contenitore dell'indirfferenziato. Le richieste di chiarimento riguardano specialmente le utenze con i bidoni piccoli da 30 litri, che vengono messi in strada con maggior frequenza.

Ci sono stati invece degli errori in alcune diciture: “In alcuni casi lo svuotamento è stato correttamente fatturato come costo, ma indicato erroneamente come servizio svolto dall'Ecobus. Ma si tratta di pochi casi”, spiega la municipalizzata. Che la fatturazione quest'anno non abbia causato problemi estesi nella popolazione lo attestano anche alcuni dati: sono arrivate circa 450 mail con richieste di chiarimento e 200 telefonate, spalmate in 15 giorni, vale a dire meno della metà dello scorso anno. E se buona parte delle richieste si possono risolvere con lo 'Sportello online', c'è una quota di utenza meno informatizzata, come anziani e stranieri, che preferiscono rivolgersi di persona agli sportelli Alea.

Nonostante i rincari di tutte le tariffe degli ultimi mesi, con le bollette di gas ed energia elettrica schizzate alle stelle, Alea ha scelto di non aumentare le tariffe per il 2022. “Alea Ambiente sostiene con un gesto concreto cittadini e imprese mantenendo le tariffe inalterate anche per tutto il 2022 e assorbendo, grazie ad un'accorta gestione della società e all'impegno dei Comuni soci, il forte aumento del costo dell'energia e delle materie prime”, viene spiegato nella lettera di accompagnamento allegata alla fattura. Un dato non scontato: il solo carburante per i mezzi adibiti tutti i giorni alla raccolta dei rifiuti è aumentato del 40% per Alea, mentre i terzisti dell'indotto hanno chiesto alla società pubblica un adeguamento dei pagamenti, per le sempre maggiori difficoltà a far bilanciare entrate e maggiori spese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alea: "Le bollette di gas ed energia sono cresciute, le nostre no. Errori nelle tariffe? Ai ricontrolli non sono emersi"
ForlìToday è in caricamento