rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti, verso la riduzione degli inceneritori: "No ai carichi extra regionali"

"Il piano regionale gestione rifiuti è uno strumento fondamentale per attuare le politiche economiche orientate all'uso razionale delle risorse".

"Il piano regionale gestione rifiuti è uno strumento fondamentale per attuare le politiche economiche orientate all'uso razionale delle risorse. Il Comune di Forlì apprezza, in questo senso, gli obiettivi del piano regionale gestione rifiuti, per il quale è iniziato il percorso di approvazione questa settimana con la adozione da parte della Giunta Regionale. Infatti, il raggiungimento del 70% di raccolta differenziata e la riduzione del 20 % della produzione di rifiuti consentiranno di dimezzare il rifiuto urbano residuo destinato a smaltimento entro il 2020”. Lo afferma in una nota l'assessore all'Ambiente, Alberto Bellini

“A questi obiettivi è legato un piano di riduzione degli inceneritori, che si attuerà dismettendo due degli otto impianti entro il 2020, e che, secondo l'amministrazione comunale forlivese, dovrà prevedere una ulteriore riduzione nel periodo immediatamente successivo, anche attraverso la realizzazione di una rete di impianti di selezione e trattamento del rifiuto urbano residuo. A tale scopo ANCI ER ha chiesto alla Regione Emilia-Romagna di verificare il piano economico per definire tempi e modi di questa transizione. I rifiuti speciali saranno utilizzati in alcuni impianti, solo per assicurare un funzionamento efficiente durante il periodo di transizione”, spiega Bellini.

“Questo piano è assolutamente incompatibile con flussi di rifiuti extra-regionali, che impedirebbero la riduzione degli impianti di incenerimento. Una posizione che gli amministratori della Regione Emilia-Romagna hanno rappresentato in modo unanime al Ministro Orlando e che è sostenuta dall'amministrazione regionale, che ha costruito il piano sulla logica della autosufficienza regionale. La definizione di un piano di transizione ambizioso e razionale sarà uno strumento di sviluppo economico, una opportunità per creare in Emilia-Romagna un distretto eco-sostenibile delle risorse. Gli enti locali e la Regione stanno condividendo un importante percorso per sviluppare politiche innovative anche in questo ambito", conclude l'assessore.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, verso la riduzione degli inceneritori: "No ai carichi extra regionali"

ForlìToday è in caricamento