Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Riforma dei quartieri, il coordinatore del Ronco: "Cerchiamo di essere produttivi"

"Non ho sentito da parte di esponenti di lunga vita politica avanzare proposte o inviare idee in merito a quello che potrebbe essere utile inserire nel regolamento", attacca Pulizzi

"Accorpamento dei quartieri, prevalentemente su base volontaria. Elettività dei suoi componenti. E ridisegno delle zone su ambiti territoriali (periferia e vicinanza al centro storico). Queste le richieste presentate lo scorso luglio dall'attuale coordinatore del quartiere Ronco, Salvatore Pulizzi, all'amministrazione comunale in vista del nuovo regolamento. "Rileggendo il documento non si può negare, a differenza di diversi esponenti dell’opposizione in capo a Pd e Forli eCo, che l’amministrazione abbia dato ascolto ai componenti dei quartieri stessi - esordisce Pulizzi -. A leggere la bozza del nuovo regolamento si nota come tutti questi punti siano stati accolti. E’ Da ritenere come l’attuale amministrazione stia lavorando a dovere".

ForlìToday sta documentando attraverso un'apposita rubrica la vita dei quartieri. "Nel particolare dei Quartieri Romiti e Bussecchio, i Comitati vivono grazie alla determinazione e voglia di non fermarsi dei suoi volontari - sottolinea Pulizzi -. Non ho sentito da parte di esponenti di lunga vita politica avanzare proposte o inviare idee in merito a quello che potrebbe essere utile inserire nel regolamento. Personalmente spero che quanto prima il regolamento venga applicato, vengano ridisegnate le zone, ma sopratutto vengano messe in regola diverse problematiche, quali in primis la sede del comitato. La sede del Comitato di Quartiere al Ronco si trova in una saletta condominiale, in comproprietà con altri condomini e che nulla quindi permette di poter progettare o ideare".

"La Zona est, che composta da 10 Quartieri, è stata divisa in due unità territoriali e alcuni quartieri accorparti perché ormai privi di volontari. Vedasi Bagnolo e Borgo Sisa con Carpinello, mentre San Leonardo con Forniolo e Villa selva. All'interno della Zona est i coordinatori dei singoli quartieri sono in maggioranza favorevoli o astenuti in merito, non all’unanimità - prosegue -. Ho chiesto svariate volte ad altri componenti degli altri coordinamenti di zona di avanzare le proposte alternative alla bozza attualmente in discussione, ma ad oggi nulla è pervenuto".

Conclude Pulizzi: "Invito tutte le forze politiche, anziché allenarsi nello sport del “perdo tempo con le chiacchiere” a fornire idee, esperienze utili e funzionali alla vita del comitato di quartiere e sopratutto al rispetto di quei volontari che dedicano del tempo alla vita degli stessi comitati. All’amministrazione dico di continuare a lavorare in questa direzione, e di creare strumenti per il funzionamento dei Quartieri per dare modo a chi investe del proprio tempo personale alla vita civica del quartiere a sentirsi utile e soprattutto dare ai cittadini il rispetto che meritano, specialmente nelle grandi decisioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma dei quartieri, il coordinatore del Ronco: "Cerchiamo di essere produttivi"

ForlìToday è in caricamento