Meldola, la scuola "Lega" pronta a ripartire: nel parco anche due galline per avvicinare i bimbi alla natura

Si continua con outdoor e inserimento in tre giorni, pratiche già avviate da anni

A Meldola, al polo scolastico dell’infanzia Monsignor Achille Lega, tutto è pronto per ripartire con slancio e in sicurezza con il nuovo anno. "Sono stati improntati gli investimenti necessari - spiega Davide Canali, presidente della Fondazione Istituto San Giuseppe, che gestisce la struttura - per fare in modo di recepire le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico e garantire distanziamenti e sanificazioni al servizio della massima sicurezza possibile per tutti”.

Nello specifico si è provveduto a ridistribuire gli spazi didattici implementando la superficie delle sezioni, gli ambienti per il riposo pomeridiano, rivedendo gli spazi comuni, quelli amministrativi e della cucina e mettendo tutti gli ambienti in comunicazione tra loro con videotelefoni. Si è provveduto a differenziare gli ingressi e le uscite per evitare assembramenti. La pulizia e sanificazione quotidiana degli ambienti è stata affidata alla cooperativa “Il Mandorlo”. Grande attenzione è stata poi dedicata alla formazione del personale che ha seguito corsi specifici per stare a scuola al meglio in tempo di covid-19.

A livello didattico, la scuola Monsignor Achille Lega continuerà a portate avanti due pratiche in cui ha abbondantemente precorso i tempi: l’insegnamento all’aperto proposto ormai da tredici anni e l’accoglienza dei nuovi bimbi iscritti con il metodo, importato dalla Svezia, dell’inserimento in tre giorni, durante i quali vi è la presenza continua del genitore che accompagna ed affianca il bimbo nella scoperta dei nuovi spazi, relazioni e tempi.

"La nostra scuola - afferma Annamaria Di Cicco, coordinatrice didattica - a seguito di una lunga formazione, guidata dalle dottoresse Fabiola Tinessa e Valeria Zoffoli alle quali siamo grate, sta applicando con soddisfazione questo metodo già da cinque anni, permettendo ai bimbi un ambientamento sereno”. Sulla didattica all’aperto, Di Cicco aggiunge: "Utilizzeremo l’ampio parco che abbiamo e in collaborazione con le famiglie ogni bambino sarà equipaggiato per poter affrontare all’aperto anche le giornate di pioggia".

E nel parco troveranno casa anche due galline per avvicinare ancora di più i bimbi alla conoscenza della natura e alla cura del creato. La Scuola Monsignor Achille Lega ha intenzione anche di implementare attraverso i corsi della Federazione Italiana Scuole Materne a cui aderisce, la capacità di svolgere didattica a
distanza, nel caso servisse.

Canali e Di Cicco rivolgono infine un pensiero a tutto il corpo docente e ai collaboratori della scuola: "A loro va un grande grazie per la passione e la professionalità con le quali si stanno apprestando al nuovo anno scolastico. Un grande grazie anche perché rappresentano, ovviamente assieme ai bimbi e alle loro famiglie il capitale per noi più importante, quello umano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento