rotate-mobile
Cronaca Portico e San Benedetto

Riqualificazione dell'acquedotto a Portico e San Benedetto, investimento da 1,5 milioni di euro

Iniziano lunedì gli interventi, che termineranno entro il 2022, di riqualificazione di 7 km di rete acquedottistica in alcune zone di Portico e San Benedetto, per un importo di circa 1,5 milioni di euro

Un investimento di 1,5 milioni di euro per una rete più sicura ed efficiente. L’intervento, particolarmente articolato e complesso, comporta un investimento di circa 1,5 milioni di euro e consiste nella riqualificazione di un consistente tratto di rete esistente, posizionata attualmente in una zona boschiva impervia e difficilmente raggiungibile. Complessivamente saranno posati circa 7 km di nuove tubazioni di adduzione e distribuzione dalla Località Campo dei Fiori all’abitato di Portico.

Per preparare il cantiere e svolgere i lavori in totale sicurezza in questi giorni l’impresa sta posizionando l’apposita cartellonistica, condivisa con Anas e predisposta secondo le richieste del Ministero, che finanzia questo intervento con un importo pari a 400 mila euro nell’ambito del fondo per lo Sviluppo e la Coesione, ed eseguendo i saggi richiesti dalla Sovrintendenza.

Questo cantiere rientra fra quelli più significativi della provincia di Forlì-Cesena, dove Hera gestisce complessivamente 5.900 km di reti (4.000 km idriche e 1.900 km fognarie), con investimenti medi annui dal 2018 al 2020 pari a oltre 9,5 milioni di €.

"A nome dell'amministrazione comunale e di tutta la popolazione di Portico e San Benedetto, ringrazio Hera per il grosso progetto di riqualificazione dell'acquedotto che serve le abitazioni del nostro comune funzionale a garantire la fornitura di acqua negli anni a venire – afferma il sindaco Maurizio Monti – E’ apprezzabile l'impegno della multiutility per i comuni della montagna e auspichiamo che duri nel tempo".

Le varie fasi del cantiere

I lavori saranno eseguiti in stralci secondo un cronoprogramma suddiviso in lotti funzionali sulla base delle autorizzazioni ottenute; inoltre, per cercare di minimizzare i disagi per la cittadinanza e al traffico veicolare, si lavorerà per tratti successivi di circa 100 metri al giorno, a partire dalla località di Portico. La viabilità sarà regolata da semafori in corrispondenza del cantiere mobile, mentre i mezzi più pesanti, in accordo con Anas Emilia Romagna e Toscana, saranno deviati su percorsi alternativi.

Successivamente, in concomitanza con la realizzazione dei nuovi allacci, le utenze interessate saranno informate direttamente con avvisi e/o sms. Hera infatti ha previsto, come di consueto, l’avviso gratuito via sms ai clienti interessati da interruzioni idriche programmate che aderiscono al servizio facendone richiesta. Chi volesse comunicare il proprio numero per attivarlo o cambiare i propri riferimenti, può farlo accedendo dal sito https://www.gruppohera.it/assistenza/casa/avviso-di-interruzione-servizio.

Hera cercherà di contenere al minimo i tempi dei lavori e ricorda infine che in caso di urgenze (segnalazione guasti, rotture, emergenze) è attivo 24 ore su 24 il numero gratuito di pronto intervento 800.713.900 per i servizi acqua, fognature e depurazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione dell'acquedotto a Portico e San Benedetto, investimento da 1,5 milioni di euro

ForlìToday è in caricamento