Cronaca

La cucina etnica torna a popolare il centro storico, in arrivo il ristorante greco

Grecia e Romagna più vicine che mai. Del resto, come dice un detto "una faccia, una razza"

Grecia e Romagna più vicine che mai. Del resto, come dice un detto "una faccia, una razza", e la faccia questa volta è quella della moussaka che, guardata meglio, può assomigliare anche a una lasagna romagnola. Di sicuro c'è una cosa che accomuna greci e romagnoli: i piaceri della vita e della cucina. E per onorare questa vicinanza è prevista l'apertura del primo ristorante greco a Forlì, in via Regnoli 15/A (la data è ancora da fissare). Ad avviare questa nuova avventura culinaria a colpi di moussaka, di souvlaki, bifteki e di taramosalada sono tre soci: Paola Fusillo, Filippo Rosetti e il figlio di Paola, Emanuele Cilotti, già gestori della pizzeria "Pinocchio". Il locale si chiamerà "Sirtaki", avrà sia posti all'interno che all'esterno, e avrà un particolare significato per Paola, in quanto la Grecia, da sempre, è una parte importante della sua vita in quanto la madre è greca, di Patrasso.

Come ha iniziato a prender forma quest'idea?
"Ho iniziato a pensare a un ristorante greco quando, preparando alcuni piatti tradizionali da condividere insieme ad amici o ai dipendenti della pizzeria, mi incoraggiavano all’apertura di un ristorante. Ma la spinta maggiore però l’ho avuta dai giovani, dalla loro voglia di fare nonostante tutto. Per cui trasmettere la mia esperienza mi lusinga.

Ha qualcosa di particolare questo locale?
Sì, il ristorante avrà all'ingresso una zona dedita a bottega dove venderemo prodotti tipici anche sfusi, tra cui l'olio di oliva prodotto artigianalmente da amici di famiglia, dolci, olive, feta e tanto altro. Da bere proporremo bibite all'amarena e al mandarino ed avremo birre artigianali e vini provenienti dalle varie regioni culinarie greche. Il moussaka seguirà la ricetta di mia madre e le salse di mia zia, la skordalia sarà a base di patate ed aglio e la taramosalada a base di uova di pesce (il caviale greco). Proporremo un hamburger di pecora insieme ai tradizionali piatti greci come pita, souvlaki bifeteki e tanti altri. Come orari per partire resteremo aperti tutti i giorni sia pranzo che cena in modo da soddisfare tutte le esigenze, come quella di chi lavora in tribunale, negli uffici e degli studenti universitari. Per quanto riguarda gli eventi, invece, stiamo organizzando per il futuro serate dove toccheremo le varie sfumature delle regioni greche.

Una bella sfida anche perché siamo ancora dentro una pandemia...
Sì, è vero. Però, per noi, prima di tutto, è una sfida perché vogliamo arricchire ancora di più il nostro bellissimo centro che in questi ultimi tempi si sta ravvivando e, essendo l'unico ristorante greco in zona, ci piace l'idea di poter far scoprire  i tipici sapori greci. Comunque, per quanto riguarda il covid, siamo ottimisti e speriamo in una ripresa non solo economica ma anche sociale. Il locale, tra l'altro, può soddisfare le esigenze di un vasto pubblico, dagli universitari per un pasto originale e buono, fino ad arrivare a chi ricerca un'esperienza più completa e sofisticata della cucina greca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cucina etnica torna a popolare il centro storico, in arrivo il ristorante greco

ForlìToday è in caricamento