Operai scavano e scoprono due ordigni bellici della Seconda Guerra Mondiale

Non è la prima volta che nel territorio Forlivese riemergono dal sottosuolo ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

Foto di archivio

Risalirebbero al secondo conflitto mondiale i due ordigni rinvenuti martedì pomeriggio in un fondo in via Virano, a Pieve Salutare. A segnalare la scoperta sono stati alcuni operati impegnati in lavori nel terreno. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Castrocaro, che hanno provveduto a delimitare l'area in attesa dell'arrivo degli artificieri dell'Esercito. I residuati bellici saranno poi neutralizzati in un'area in tutta sicurezza. Non è la prima volta che nel territorio Forlivese riemergono dal sottosuolo ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

Il Comune di Forlì e l'Associazione Geometri Volontari Emilia-Romagna, ad esempio, hanno sottoscritto una convenzione per dare attuazione al Progetto “Bombe d'aereo interrate della II guerra mondiale e loro individuazione nel territorio del Comune di Forlì”. Quando, nel 2014, la Prefettura di Forlì ha trasmesso le 24 schede contenenti altrettante monografie topografiche e mappe catastali, sulle quali sono riportate le misure (riferite ai capisaldi di allora) della posizione di 34 ordigni bellici interrati ed i nominativi dei proprietari dei terreni interessati, ha anche invitato il Comune a valutare la possibilità di ricorrere ad una bonifica sistematica delle aree coinvolte. Sul territorio comunale di Forlì ci sarebbero ancora 34 bombe d’aereo inesplose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento