Si ritrovano dopo 50 anni dalla prima elementare: "Non ci serve Facebook per l'amicizia". E ricordano la maestra Tea

Con un pensiero speciale alla maestra Tea De Col, scomparsa di recente, che fino all’ultimo ha partecipato con entusiasmo agli annuali ritrovi degli ex alunni

Sabato scorso, cinquant’anni dopo la prima campanella, gli ex compagni di scuola della 1°B dell’elementare “Benedetto Croce” di Forlì si sono ritrovati nella stessa classe di allora (oggi all’interno delle scuole medie, sempre in via Quartaroli) e poi nel cortile, dove hanno rifatto una foto analoga a quella della loro infanzia. Con un pensiero speciale alla maestra Tea De Col, scomparsa di recente, che fino all’ultimo ha partecipato con entusiasmo agli annuali ritrovi degli ex alunni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo legati da allora, senza bisogno di gruppi Facebook o altri strumenti di contatto recenti - dicono -. La nostra è veramente un’amicizia che dura da 50 anni. E vogliamo approfittare di questa occasione per augurare un buon anno scolastico a tutti gli studenti per cui suona la prima campanella".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento