menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La robotica forlivese fa scuola al corso avanzato di chirurgia

Nel corso della relazione ha parlato delle indicazioni della chirurgia minivasiva e robotica, inerenti al trattamento delle neoplasie dello stomaco

In questi giorni la dottoressa Francesca Bazzocchi dell'Unità operativa di Chirurgia Chirurgia generale, gastroenterologica e mini-invasiva dell'Ospedale di Forlì ha partecipato in questi giorni al Corso Avanzato di Chirurgia Laparoscopica e Mini invasiva della Scuola Speciale Acoi, diretta da Gianluigi Melotti e da  Micaela Piccoli al'ospedale di Baggiovara (Modena), tenendo una relazione intitolata "La chirurgia robotica dello stomaco".

Nel corso della relazione ha parlato delle indicazioni della chirurgia minivasiva e robotica, inerenti al trattamento delle neoplasie dello stomaco. Da anni l'unità operativa di Chirurgia Generale Gastroenterologica e Mininvasiva di Forlì si occupa di chirurgia robotica e ad oggi sono state eseguite circa 60 gastrectomie robotiche per neoplasia, con short outcomes sovrapponibili a quelli della chirurgia tradizionale. Il totale delle procedure robotiche eseguite ad oggi dalla Uo forlivese è di 360 casi.

Dallo scorso anno, inoltre il reparto partecipa ad un Registro Multicentrico Internazionale Imigastric Study (Robotic, Laparoscopic and Open Surgery for Gastric Cancer Compared on Surgical, Clinical and Oncological Outcomes: Establishing a Multi-Institutional Registry), che ha l'obiettivo di confrontare i diversi approcci chirurgici adottatati per il trattamento delle neoplasia dello stomaco (robotico, laparoscopico ed open)  in termini di risultati perioperatori e di sopravvivenza a lungo termine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento