Rocca San Casciano, "Fase 1": i volontari della Misericordia impegnati in 463 servizi

I volontari della Fraternita e quelli del Gruppo Socio Culturale stanno operando come Protezione Civile in collaborazione con il Centro Operativo Comunale presieduto dal sindaco Pier Luigi Lotti

Con la conclusione della "Fase 1", è tempo di bilanci per la Fraternita di Misericordia di Rocca San Casciano, impegnata dall'11 marzo in servizi di assistenza alla popolazione. In 42 giorni di servizio, sono stati svolti 463 servizi: 65 hanno riguardato la consegna di medicinali, 109 consegne di spese alimentari, mentre sono state 155 le telefonate di assistenza psicologica. Completano i numeri 26 servizi di informazioni, mentre 66 hanno riguardato la voce "altri servizi".

"Ricordiamo che i volontari della Fraternita e quelli del Gruppo Socio Culturale stanno operando come Protezione Civile in collaborazione con il Centro Operativo Comunale presieduto dal sindaco Pier Luigi Lotti, oltre ad effettuare le ordinarie attività di servizio 118 h24 e di trasporto ammalati e dializzati - spiegano dall'amministrazione comunale -. Cogliamo nuovamente l’occasione per ringraziare i Volontari dell’associazione per l’attività prestata a favore della nostra Comunità2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento