"Abbiamo realizzato un sogno": a Rocca il Tortello alla Lastra più Grande del Mondo è realtà

"C’era grande attesa per questo momento - spiega il presidente della Pro Rocca, Enrico Neri -. Si è trattato di un’occasione unica nel suo genere che promuove e valorizza la cucina locale, stabilendo anche un record mai visto prima"

"A Rocca San Casciano abbiamo realizzato un sogno. Col sostegno di tutti i Rocchigiani e non, il Tortello alla Lastra più Grande del Mondo si è fatto. Questo 5 gennaio 2020 ce lo ricorderemo per parecchio tempo". La Pro Loco festeggia l'impresa. "C’era grande attesa per questo momento - spiega il presidente della Pro Rocca, Enrico Neri -. Si è trattato di un’occasione unica nel suo genere che promuove e valorizza la cucina locale, stabilendo anche un record mai visto prima".

"Ringrazio tutte le associazioni, le aziende e gli artigiani che hanno contribuito al successo degli eventi organizzati durante le feste natalizie - ha detto il presidente Neri -. Ogni giorno e sera, abbiamo collaborato per creare eventi che hanno permesso di allietare le feste ai più piccoli e ai più grandi. Abbiamo ottenuto una risposta positiva sia dalla cittadinanza che da persone che non risiedono a Rocca, e di questo andiamo orgogliosi. E’ stato un lavoro di squadra vincente che auspico possa ripetersi in tutte le occasioni future".

Domenica il borgo romagnolo si è animato per celebrare la fine del periodo natalizio con sorprese e momenti conviviali dedicati a tutti.  A partire dalle 15, la Befana ha donato le calze ripiene di dolci a tutti i bambini presenti, al parco pubblico “Carlo Alberti Cappelli”, di fronte al bar Armacord. Quindi si sono scaldate le piastre nella centrale Piazza Garibaldi per cucinare il tortello alla lastra più grande del mondo, vero simbolo gastronomico della tradizione.

Stand di prodotti locali e intrattenimento musicale hanno accolto tutti coloro che hanno voluto condividere una giornata all’insegna del divertimento. Sul palco, sempre nella piazza centrale, si è esibita la band dei Brass to House. Dalle 21.30, a grande richiesta, nel paese della "Festa del Falò" che quest'anno si terrà il 18 aprile 2020, è tornato lo spettacolo piromusicale: fuochi d’artificio, a ritmo di musica, che hanno illuminato il cielo di Rocca San Casciano. La notte è proseguita a ritmo musica e balli alla Colonia Fluviale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento