rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Cronaca

Romagna Acque, una targa in ricordo dello storico presidente

Un folto pubblico, quasi un centinaio di persone, ha partecipato in piazza Orsi Mangelli all’iniziativa

Un folto pubblico, quasi un centinaio di persone, ha partecipato in piazza Orsi Mangelli all’iniziativa organizzata da Romagna Acque per celebrare il decennale della scomparsa di Giorgio Zanniboni. Nella targa che è stata scoperta al termine della cerimonia sul muro della sede di Romagna Acque, si legge testualmente:  "Nel decennale della scomparsa, la Romagna ricorda Giorgio Zanniboni, presidente del Consorzio Acque dal 1979 al 1994, e di Romagna Acque dalla sua costituzione nel 1994 fino al 2000.

Uomo di straordinaria tenacia, amministratore convinto e deciso, fu sostenitore formidabile del progetto dell’Acquedotto della Romagna: con energia e lungimiranza, seppe promuoverne l’importanza strategica, presente e futura, sia sul territorio sia a livello nazionale. Sotto la sua presidenza fu inaugurata la Diga di Ridracoli.

Prima di scoprire la targa - che è stata posizionata accanto a quella in memoria di Angelo Satanassi, a sua volta presidente del Consorzio, scomparso anche lui dieci anni fa - diversi sono stati gli interventi che hanno ricordato la figura di Zanniboni: il presidente di Romagna Acque, Tonino Bernabè; il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini; Daniele Valbonesi, in rappresentanza della Provincia; Pierantonio Zavatti e Alberto Malfitano, che hanno dedicato libri alla figura di Zanniboni e al suo rapporto con Romagna Acque; e la nipote Valentina Zanniboni.

Targa in ricordo di Zanniboni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romagna Acque, una targa in ricordo dello storico presidente

ForlìToday è in caricamento