Romagna Toscana, nasce il primo sistema turistico interregionale: "Non siamo più spettatori di un bellissimo sogno"

"E' arrivato il momento di sentirci tutti cittadini della Romagna-Toscana", evidenzia il presidente Liviana Zanetti

"Romagna Toscana, Terra di racconti". E' stato svelato a Castrocaro Terme e Terra del Sole il primo sistema turistico interregionale, che "nisce in un nuovo sistema Via Emilia ed Appennini, abbracciando 12 Comuni della Romagna e 3 della Toscana", come ha spiegato la presidente, Liviana Zanetti. Il progetto è stato costituito per la prima volta da due Regioni, Emilia-Romagna e Toscana, dopo aver sottoscritto per tre volte il protocollo d’intesa volto a condividere politiche turistiche per questo territorio. "Ora è giunto il momento di fare l’ultimo passo; non siamo più spettatori di un bellissimo sogno, la Romagna - Toscana da oggi non è solo un confine geografico ma un prodotto turistico in grande crescita, e per questo è arrivato il momento di sentirci tutti cittadini della Romagna-Toscana", chiosa Zanetti.

VIDEO - La presentazione del nuovo sistema turistico interregionale

Anche la presidente uscente, Marianna Tonellato, ha sottolineato l'importanza del progetto: "Non siamo più in fanalino di coda della Regione in ambito turistico: da oggi abbiamo tutti gli elementi per presentarci al mercato turistico con un prodotto di grande appeal, soprattutto all’indomani dell’emergenza Covid: aria aperta, trekking e bike, natura, enogastromia, storia e cultura sono i nostri asset principali. Non siamo in concorrenza con la riviera ma complementari: arricchiamo l’offerta con qualcosa che mancava, l’Appennino tosco Romagnolo, per turisti nazionali ma anche esteri. Il brand Romagna Toscana è di forte richiamo, è già iniziata la campagna pubblicitaria in tutto il territorio nazionale e siamo pronti anche per le fiere turistiche dell’autunno-inverno. Noi 15 amministratori ci abbiamo creduto e abbiamo predisposto tutto, ora compete ai cittadini, operatori turistici ed imprenditori credere che si possa aumentare il benessere economico del nostro territorio con il turismo. Il turismo è un punto del Pil essenziale: pubblico e privato ora devono marciare insieme compatti. Servono investimenti per aumentare l’offerta ospitale ed i servizi. Non ci manca nulla, dobbiamo avere solo lungimiranza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento