Romiti, i vandali imbrattano il palazzetto: i volontari si mobilitano contro il degrado

"I cittadini sapranno di certo apprezzare questo gesto che deve anche essere di stimolo a far meglio e a rispettare i beni comuni importantissimi al nostro quartiere e alla città di Forlì"

Il Comitato di Quartiere Romiti si è attivato per cancellare le scritte indecorose che caratterizzano gli spazi comuni della zona. Equipaggiati delle attrezzature necessarie, il Comitato, insieme ad un gruppo di cittadini, ha iniziato l'opera di pulizia, che al momento ha interessato lo storico palazzetto Villa Romiti, simbolo dello sport della città di Forlì. "Concluso questo intervento si interverrà su cassonetti, raccoglitori di indumenti usati, muri e recinzioni dell'area verde E. Balducci. saracinesche di attività e tanti altri spazi comuni imbrattati da tempo da persone ignote", viene spiegato.

Il tutto - viene aggiunto - si farà per cercare di rimediare tante cose rovinate da persone che non vogliono assolutamente bene ai Romiti. Questa non è soltanto un’organizzazione collettiva volontaria, ma rappresenta anche un modo di essere, una scelta di cittadini che decidono di combattere l’indifferenza del degrado urbano. Una sfida che non è affatto facile. La gente che sporca i muri non si rende conto che per fare una scritta bastano pochi secondi, per rimuoverla servono anche ore. Molti ragazzi non hanno ancora capito il divario che esiste fra street art e vandalismo".

Si tratta, viene rimarcato, di "un esempio educativo per i più piccoli. Riprendersi il proprio territorio e il proprio quartiere pulito significa, innanzitutto restituirlo ai bambini. Questo che il Comitato di quartiere romiti fa da tempo. È un gesto che serve ad educare le persone, in particolar modo i più piccoli. Un esempio del genere ha più valore di mille sanzioni. Riprendersi il proprio quartiere e la propria splendida città di Forlì significa sforzarsi per fare diventare questo territorio come lo vorremmo".

"Il nostro compito non avrà mai fine - viene rimarcato -. I volontari, però, sono consapevoli che il loro compito è potenzialmente infinito. Per pulire tutto il quartiere e tutta la città ci vorranno tempi lunghi. E molti di più per evitare che sia di nuovo sporcata. E anche se il lavoro di ore rischia di essere vanificato in pochi minuti dai vandali, l’obiettivo rimane sempre lo stesso. Vogliamo svegliare le persone rassegnate al degrado causato dalla negligenza dei cittadini. Molti ci chiedono se non sia frustrante pulire un muro che potrebbe essere sporcato pochi minuti dopo. La nostra risposta è semplice: non è frustrante lavarsi ogni giorno i denti?".

"I nostri interventi sono una sorta di “antidepressivo”, servono a ridare speranza a chi crede che il quartiere e la città sia destinata a rimanere nel degrado. I cittadini del quartiere - conclude il Comitato - sapranno di certo apprezzare questo gesto che deve anche essere di stimolo a far meglio e a rispettare i beni comuni importantissimi al nostro quartiere Romiti" e di tutta la città di Forlì".

lotta-degrado-romiti-2

lotta-degrado-romiti-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento