Rotonda di Ravaldino, petizione online: "Metterci al centro il monumento a Caterina Sforza"

“Si auspica che siano coinvolte realtà di privati sensibili alla storia e alla memoria per contribuire alla progettazione e alla costruzione di un monumento degno"

Le rotonde all’ingresso della città sono come un biglietto da visita: devono accompagnare anche alla riscoperta di aspetti e figure della storia urbana. Come, per esempio, alla fine di corso Mazzini, la rotatoria richiama alle industrie e al lavoro con la grande ruota che esplicita, appunto, una lunga vicenda caratterizzante la zona. Un’indicazione, collocata nei pressi dell’attraversamento pedonale, illustra il motivo degli ingranaggi proprio lì, tra viale Matteotti e viale Vittorio Veneto.

E per quanto riguarda la nuova rotonda che è sorta in piazzale di Porta Ravaldino? Il blog di ForlìToday, “Il Foro di Livio”, ha una proposta: “Sarebbe bello se al centro vi fosse un monumento a Caterina Sforza e/o a Giovanni dalle Bande Nere, personaggi di grande respiro e rilievo storico che nella loro città non hanno statue loro dedicate” si legge nella petizione online rivolta a Sindaco e Assessore comunale alla cultura (www.change.org/rotondacaterinasforzamonumento) che chiunque può firmare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La localizzazione – si aggiunge - sarebbe ideale per uno dei due nomi indicati, nomi conosciuti in tutta Italia e non solo. A maggior ragione oggi: viviamo in un tempo depresso e impaurito. Le prospettive non sono rosee per il futuro immediato. Occorre allora recuperare simboli e identità per infondere coraggio e consapevolezza”. Vi si legge anche: “Si auspica che siano coinvolte realtà di privati sensibili alla storia e alla memoria per contribuire alla progettazione e alla costruzione di un monumento degno di uno dei due personaggi indicati (o entrambi), consistente in una statua od opere d'arte figurative, destinate a durare e a diventare attrazioni turistiche a due passi dalla Rocca (da recuperare), per ricordare che Forlì, in ogni tempo, non dimentica la sua storia”. Mesi fa fu presentato il marchio “Forlì, città di Caterina Sforza”, progetto ad ampio raggio, di cui quest’iniziativa potrebbe far parte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento