rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Dal palco al documentario: ecco la raccolta fondi dello spettacolo forlivese "Rwanda"

"Rwanda" racconta la storia vera di un ragazzo hutu e una ragazza tutsi protagonisti di un gesto di incredibile coraggio e determinazione con il quale riuscirono, nella furia della pulizia etnica nel piccolo Paese dell’Africa centrale, a salvare oltre 20 persone (la maggior parte bambini)

In circa un mese sono stati raccolti più di 11mila euro, circa la metà del necessario: è la campagna di “crowd funding”, vale a dire di raccolta fondi diffusa - anche con piccole donazioni – attivata su internet per trasformare uno spettacolo teatrale di impegno sociale “Rwanda” in un film-documentario.  "Rwanda" racconta la storia vera di un ragazzo hutu e una ragazza tutsi protagonisti di un gesto di incredibile coraggio e determinazione con il quale riuscirono, nella furia della pulizia etnica nel piccolo Paese dell’Africa centrale, a salvare oltre 20 persone (la maggior parte bambini) durante il genocidio più veloce e sistematico della storia dell’umanità: quello avvenuto in Rwanda nel 1994 (genocidio che costò la vita ad oltre 800.000 civili).

Ad oggi lo spettacolo – realizzato dalla coppia forlivese, sia sul palco che nella vita, Marco Cortesi e Mara Moschini - ha visto 300 repliche, più di 20.000 spettatori, il coinvolgimento di decine di associazioni, amministrazioni pubbliche e migliaia di studenti in scuole di tutte le regioni italiane, l’attività svolta in carceri e istituti minorili. Il tutto in un anno e mezzo. Lo scopo è ora di rendere disponibile questa storia ad un pubblico ancora più ampio, attraverso un vero e proprio film-documentario, realizzato con criteri professionali, vantando la coppia già collaborazioni con la RAI e un curriculum nelle produzioni tv. Un film da proiettare nelle scuole, nelle occasioni pubbliche, ma anche per approdare alla messa in onda televisiva e  sul grande schermo. Inoltre sono previste versioni sottotitolate per mermettere una circolazione internazionale dell'opera.

Per far diventare “Rwanda” un’opera adatta anche alla tv sono necessari circa 20.000 euro, per curarne la produzione. Una grande mobilitazione ha permesso di attivare ben 307 sostenitori, che hanno devoluto 11.150 euro ad oggi (coinvolte anche oltre 50 realtà tra associazioni, onlus e ONG e il Comune di Forlì). Sono circa la metà del necessario. L’appello dei forlivesi Marco Cortesi  e di Mara Moschini è quello di contribuire ancora di più, anche con una piccola donazione, che su internet avviene molto velocemente e in forma sicura, grazie alla piattaforma di “crowd funding” “Produzioni dal basso”. Il film verrà realizzato integralmente nel territorio romagnolo, con attori e maestranze locali.

Per fare la donazione: CLICCA QUI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal palco al documentario: ecco la raccolta fondi dello spettacolo forlivese "Rwanda"

ForlìToday è in caricamento