Cronaca

Passeggero sale sul bus e comincia a controllare gli stranieri a bordo: denunciato

Protagonista dell'episodio, avvenuto lungo la linea Forlì-Santa Sofia, un sessantennne civitellese

Ha causato la prolungata sosta di un bus, con conseguente ritardo nella tabella di marcia, accusando l'autista di trasportare passeggeri stranieri senza biglietti e che occupavano posti a sedere, costringendolo a restare in piedi. Protagonista dell'episodio, avvenuto lungo la linea Forlì-Santa Sofia, un sessantennne civitellese, che dovrà rispondere delle accuse di interruzione di pubblico servizio. E' stato l'autista a chiedere l'intervento del 113.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Volante della Questura di Forlì, il civitellese avrebbe presteso che l’autista si facesse esibire i titoli di viaggio dagli stranieri presenti a bordo, così da scoprire la loro presunta presenza abusiva, farli scendere e liberare posti. Non trovando soddisfazione da parte del conducente, l’uomo ha di sua iniziativa iniziato a chiedere ai passeggeri l’esibizione dei titoli di viaggio.

Gli stranieri non hanno rispettato la pretesa, sino a che, essendovi il rischio che la situazione degenerasse, l’autista ha fermato il veicolo ed ha richiesto l’intervento della Polizia. I poliziotti, raccolte le testimonianze dei presenti e valutata la situazione, hanno poi deferito il 60enne per il reato di interruzione di servizio pubblico, conseguente al blocco del mezzo per circa mezz’ora. E’ comunque anche stato verificato che gli stranieri presunti viaggiatori irregolari, in realtà avevano con loro regolari titoli di viaggio, per cui la protesta del civitellese è risultata oltretutto priva di ogni fondamento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggero sale sul bus e comincia a controllare gli stranieri a bordo: denunciato

ForlìToday è in caricamento