rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

A San Mercuriale si digiuna e si prega per la pace

Venerdì, alle 19.30, la centralissima abbazia romanica di piazza Saffi a Forlì ospiterà una veglia di preghiera presieduta dal vescovo uscente di Forlì-Bertinoro, monsignor Lino Pizzi

A San Mercuriale si digiuna e si prega per la pace. Venerdì, alle 19.30, la centralissima abbazia romanica di piazza Saffi a Forlì ospiterà una veglia di preghiera presieduta dal vescovo uscente di Forlì-Bertinoro, monsignor Lino Pizzi. Con questo gesto, inserito nel contesto di astinenza dalle carni e di “magro” tipico dei venerdì di Quaresima antecedenti la Pasqua, la Diocesi forlivese intende aderire all’appello lanciato il 4 febbraio scorso da Papa Francesco, al termine della preghiera domenicale dell’Angelus in Piazza San Pietro a Roma. Il Pontefice ha voluto così esprimere la vicinanza della comunità cristiana alle popolazioni della Repubblica Democratica del Congo e del Sud Sudan, coinvolte in una guerra senza fine pressoché sconosciuta ai media occidentali.

“Come in altre occasioni - disse nell’occasione Bergoglio - invito ad associarsi anche i fratelli e le sorelle non cattolici e non cristiani, nelle modalità che riterranno più opportune, ma tutti insieme. Il nostro Padre celeste ascolta sempre i suoi figli che gridano a Lui nel dolore e nell’angoscia, risana i cuori affranti e fascia le loro ferite (Sal 147,3). Rivolgo un accorato appello perché anche noi ascoltiamo questo grido e ciascuno nella propria coscienza, davanti a Dio, si domandi che cosa possa fare per la pace. Sicuramente possiamo pregare; ma non solo: ognuno può dire concretamente no alla violenza per quanto dipende da lui o da lei. Perché le vittorie ottenute con la violenza sono false vittorie; mentre lavorare per la pace fa bene a tutti".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Mercuriale si digiuna e si prega per la pace

ForlìToday è in caricamento