menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanatoria migranti, nuovo presidio. Le associazioni: "Il questore disponibile ad un incontro"

A darne notizia i rappresentanti delle associazioni Black Lives Matter Forlì, Forli città Aperta e Romagna Migrante

Sabato mattina si è tenuto un nuovo presidio per richiedere un incontro con il questore Lucio Aprile "per discutere dei diversi problemi che a Forlì si riscontrano con l’Ufficio immigrazione della Questura". "Il presidio si è reso necessario perché, anche nel proficuo incontro tenutosi in Prefettura venerdì, le uniche posizioni di indisponibilità al dialogo erano state espresse dalla Questura, in controtendenza con il clima generale dell’incontro, durante il quale, tra società civile, sindacati, associazioni di categoria e Prefettura, si é finalmente riusciti ad raggiungere un dialogo ed un confronto costruttivo", spiegano i rappresentanti delle associazioni Black Lives Matter  Forlì, Forli città Aperta e Romagna Migrante

"Siamo quindi scesi in strada per rimarcare che non accettiamo più mancanza di risposte o muri da parte delle istituzioni, specialmente quando le posizioni espresse sono per noi discutibili e non conformi con i dettami di leggi e circolari ministeriali - viene comunicato -. Finalmente, durante lo svolgimento del presidio, abbiamo ricevuto notizia che anche il questore si è detto disponibile ad un incontro, che è stato convocato per la prossima settimana. Siamo lieti di essere finalmente riusciti ad ottenere questo tanto agognato incontro a cui parteciperemo sostenendo con determinazione le richieste che esponiamo oramai da un paio di mesi: un canale di comunicazione efficace e veloce con l’Ufficio immigrazione della Questura, la necessità di avere sempre risposte e linee guida espresse in forma scritta".

"Per l’ennesima volta nel corso di questi ultimi mesi abbiamo visto come, muovendosi uniti nel reclamare i propri diritti, si riescono ad ottenere incontri e risposte che sembravano impossibili. Questo è solo l’inizio di una lunga strada, ma continueremo a percorrerla tutti assieme, fino a quando non arriveremo ad una società più giusta", concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento