menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si avvicina il ritorno delle visite non urgenti. L'assessore Donini: "Sarà l'Ausl a comunicarlo"

L'alleggerimento della crisi dovuta all'epidemia di Covid-19 permetterà a breve alle strutture sanitarie della regione di tornare a svolgere almeno una parte delle prestazioni che erano state sospese il mese scorso, con lo scoppio dell'epidemia in Italia

Tornano gli esami e le visite non urgenti in Emilia-Romagna. L'alleggerimento della crisi dovuta all'epidemia di Covid-19 permetterà a breve alle strutture sanitarie della regione di tornare a svolgere almeno una parte delle prestazioni che erano state sospese il mese scorso, con lo scoppio dell'epidemia in Italia. "A giorni - spiega l'assessore regionale alla Sanita' Raffaele Donini - se non venerdì all'inizio della settimana prossima saremo nelle condizioni di emanare una direttiva che individuera' una serie di prestazioni che magari un mese fa erano rinviabili ma che adesso potrebbero non esserlo più".

"Saranno le Ausl e gli ospedali a comunicarlo ai pazienti, garantendo le condizioni di sicurezza", precisa. Rispondendo giovedì alle domande dei cittadini nel corso del filo diretto con la giunta in onda su Lepida e in streaming sulla pagina Facebook della Regione Donini si è anche soffermato sul progressivo "ritorno alla normalita' di alcuni reparti ospedalieri che erano stato requisiti dal Covid", in particolare i blocchi operatori all'interno dei quali sono stati sistemati posti aggiuntivi di terapia intensiva. (fonte Agenzia Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento