rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Santa Sofia

Santa Sofia, approvato il bilancio: tasse invariate per il quarto anno di fila

. La minoranza ha espresso voto contrario all'approvazione del bilancio previsionale, specificando che tale voto è dettato da alcune voci di spesa ritenute troppo elevate

Il Consiglio comunale di Santa Sofia ha approvato lunedì il bilancio di previsione 2018-2020. "Pur in un contesto ancora difficile (si pensi al comparto edilizio) che si ripercuote sulle entrate, anche a seguito dei minori costi del personale imposti dalla legislazione corrente, che non consente di sostituire tutti il dipendenti pensionati, continua lo sforzo nel mantenere inalterate le tasse di competenza comunale - dice il sindaco Daniele Valbonesi. Al contrario, per la parte relativa agli investimenti, gli sforzi della prima metà del nostro mandato iniziano a dare i loro frutti e nel prossimo biennio vedremo realizzate opere importanti per il nostro territorio grazie ai tanti finanziamenti intercettati. Il bilancio del Comune di Santa Sofia continua ad avere come obiettivi principali l'equità sociale e il lavoro, che rimangono le priorità programmatiche dell'amministrazione. Il Bilancio di previsione ha ricevuto parere positivo da parte del Revisore dei Conti e dalle consulte di frazione di Spinello e Corniolo. La minoranza ha espresso voto contrario all'approvazione del bilancio previsionale, specificando che tale voto è dettato da alcune voci di spesa ritenute troppo elevate. 

Tributi

I tributi di diretta competenza del Comune rimangono invariati rispetto agli anni precedenti. Per quanto riguarda l'Imu, è previsto il mantenimento dell'aliquota al 9,6 per mille con una diminuzione al 7,6 mille per i comodati d'uso gratuito per i parenti di primo grado (ad esempio abitazione del genitore dove risiede il figlio) e per tutte le categorie catastali diverse dalle A/1, A/8 e A/9 (per le quali l'aliquota è pari al 5 per mille). L'addizionale Irpef viene mantenuta allo 0,5 per mille. "L'approvazione delle tariffe Tari è stata posticipata poiché Atersir ha approvato i piani economici finanziari solo lo scorso 19 febbraio e il tempo per definirle non è stato sufficiente - rende noto il primo cittadino -. Sicuramente il costo totale del servizio non subirà aumenti rispetto al 2017, ma le tariffe dipendono anche da altri fattori (cessazioni, nuove utenze e detrazioni) che gli uffici devono ancora valutare attraverso simulazioni e stime. Anche i tributi “minori” non subiranno aumenti e i costi dei cosiddetti “servizi alla persona” rimangono invariati per Teatro Mentore e Galleria d'arte contemporanea Vero Stoppioni. Un adeguamento è, invece, previsto per le lampade votive dei cimiteri comunali, il cui costo passa da 19,50 a 21 euro a utenza. L'aumento si è reso necessario dal momento che da oltre 10 anni il servizio non aveva subìto variazioni".
 
Viene confermata, inoltre, la riduzione dei tributi a favore dei nuovi insediamenti produttivi. Chi aprirà una nuova impresa nel Comune di Santa Sofia vedrà riconosciute consistenti agevolazioni fiscali su Imu e Tari per il prossimo biennio, come stabilito con il bilancio 2017. Nel dettaglio per l'Imu avranno diritto ad un'aliquota ridotta al 7,6 per mille per le annualità 2018 e 2019 tutti coloro che avvieranno una nuova attività in immobili posseduti a titolo di proprietà o diritto reale di godimento da società di persone, società di capitali, società cooperative, enti, associazioni ed imprese individuali e direttamente utilizzate dalle stesse per lo svolgimento della propria attività. Per quanto concerne la Tari avranno diritto ad una riduzione della tariffa pari al 50% della quota variabile per le annualità 2018 e 2019 tutti coloro che avvieranno una nuova attività.

Lavori pubblici

Contestualmente al bilancio è stato approvato il piano triennale delle opere pubbliche. Un piano ricco di interventi per gli anni 2018, 2019 e 2020. Per il 2018 sono previsti interventi per 1.876.344,68 euro. Nel dettaglio "Vias Animae – Le strade ritrovate", progetto di cui il comune di Santa Sofia è capofila assieme ad altri enti e che prevede interventi di riqualificazione sulle infrastrutture turistiche e ricettive. Gli interventi riguarderanno il parco della Resistenza, il parcheggio Karl Marx, l'area del campo sportivo di Corniolo e la frazione di Camposonaldo in località Calci. L'importo totale è di 761.332,63 euro. E' previsto anche l'ampliamento del cimitero del capoluogo (Primo Stralcio, 500mila euro); la manutenzione della strada comunale di Collina di Pondo – Saviana. (156mila euro); la riqualificazione sala Milleluci (importo 150mila euro) e l'ampliamento e recupero del Campo Sportivo Brusati "Oltre a queste, sono previste opere di importi minori che non sono comprese nel piano triennale delle opere pubbliche, ma che rientrano nella parte di bilancio in conto capitale: si tratta della riqualificazione del centro storico di Spinello e della manutenzione straordinaria strade comunali", spiega il sindaco.

Altre opere importanti per l'anno in corso, nelle quali il Comune è coinvolto indirettamente poiché i lavori sono in capo ad altri enti pubblici o privati, ma che hanno una rilevanza sociale primaria per Santa Sofia, sono la manutenzione straordinaria dell'immobile “Casone” a San Paolo in Alpe e intervento forestale al lago di Poggio Baldi (in entrambi i casi sono già stati affidati i lavori) attraverso finanziamenti ricevuti dall'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese nei bandi del Psr. Sono in programma interventi all'Ospedale Nefetti da parte di Asul Romagna per la camera calda e punto di primo intervento e ambulatorio per la dialisi

 Cultura, turismo e sport

"Anche per il bilancio 2018 la cultura ha un impatto importante - sottolinea il sindaco -. Intanto continua il forte impegno verso la stagione e il funzionamento del Teatro Mentore. Altre risorse vengono destinate per il Premio Campigna 2018 e le attività della Galleria d'arte contemporanea Vero Stoppioni". “I finanziamenti destinati alla Galleria sono un vero e proprio investimento sul futuro, abbiamo un grande patrimonio nella Galleria e nel Parco di Sculture ed è nostro dovere mantenerlo e valorizzarlo - dice l'Assessore alla Cultura Isabel Guidi -. Inoltre, verranno confermate le risorse a favore delle associazioni culturali e sportive che, con il loro impegno, offrono un servizio di valenza pubblica.

Servizi sociali

"Da sempre il Comune di Santa Sofia dedica molte risorse ai servizi sociali e l'attuale amministrazione prosegue su questa strada - ricorda il sindaco -. Per questo anche in un periodo così difficile non ci saranno tagli, ma piuttosto un aumento di risorse destinate direttamente all'Asp San Vincenzo de Paoli che gestisce i servizi sociali per il Comune di Santa Sofia. L'aumento delle risorse destinate ai servizi sociali è dovuto in gran parte alla gestione del nido "Fiocco di Neve" che, dal 2016, ha visto un taglio delle rette per le famiglie a seguito di una modifica della convenzione tra ASP e gestore. Questo ha comportato un aumento di costi per il comune di Santa Sofia, più che giustificato dal successo del servizio che ha visto aumentare il numero di bambini iscritti da 13 a gli attuali 40. Altri maggiori costi sono da imputare al servizio di trasporto scolastico". Per il bilancio 2018 sono previsti 523.303,57 euro di investimenti per i servizi sociali.
 
"Pur non nascondendo le difficoltà, pensiamo che con questo bilancio continui l'impegno dell'amministrazione nella strada che sin dal 2014 abbiamo intrapreso - conclude Valbonesi -.  Ancora una volta vogliamo tentare di stimolare il mondo produttivo andando incontro a chi fa impresa: le riduzioni e detrazioni fiscali per le nuove attività produttive, assieme alla diffusione in tutto il capoluogo della banda larga avvenuta alla fine del 2016, possono rappresentare un vero e proprio pacchetto lavoro dal quale speriamo potranno nascere nuove attività economiche e produttive. Contestualmente, la tassazione invariata per il quarto anno consecutivo e la maggiore spesa per i servizi educativi e sociali vuole andare incontro alle famiglie e alle fasce più deboli.
Infine, dopo importanti opere che lo scorso anno sono state appaltate e che sono attualmente in corso (riqualificazione di Piazza Matteotti, ampliamento della farmacia comunale, intervento di messa in sicurezza sede dell'istituto comprensivo, ecc), altri importanti lavori pubblici vedranno la luce quest'anno e, oltre a migliorare la bellezza e la funzionalità del nostro territorio, ci auguriamo possano essere anche un volano per la nostra economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia, approvato il bilancio: tasse invariate per il quarto anno di fila

ForlìToday è in caricamento