menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foietta

foietta

Santa Sofia, "avanti tutta con l'Unione dei Comuni"

Santa Sofia crede nell'associazione con gli altri Comuni e per questo andrà avanti senza tentennamenti verso questa strada, anche a costo di perdere "sovranità" comunale. Lo dice il sindaco

Santa Sofia crede nell'associazione con gli altri Comuni e per questo andrà avanti senza tentennamenti verso questa strada, anche a costo di perdere “sovranità” comunale. Lo dice senza giri di parole il sindaco Flavio Foietta: “La nostra esperienza ci dice che mettere insieme delle funzioni porta a risparmi effettivi, a servizi piu' precisi e di qualita', senza aggravi e disfunzioni per i cittadini. Quindi la nostra idea è di andare avanti, con serenità, ma anche con la certezza che facciamo l'interesse vero di tutte le nostre comunità”.

Dall'inizio del prossimo anno scatta una rivoluzione per i piccoli Comuni. Lo ricorda il sindaco: “Siamo alla vigilia di una riforma istituzionale che sarà una vera e propria Rivoluzione. Ancora le forze politiche non l'hanno assimilata in pieno, e forse anche noi, che siamo stati chiamati per primi, dobbiamo fare ancora diversi ed approfonditi ragionamenti. Dal 1° gennaio 2014 partirà una Unione a 15 dei Comuni del Comprensorio Forlivese, per gestire obbligatoriamente (elenco in maniera semplice: informatica e tre delle quattro funzioni tra polizia municipale, servizi sociali, protezione civile e urbanistica. In più i Comuni sotto i 3.000 abitanti dovranno conferire ben 11 FUNZIONI principali e i Comuni sotto i 1.000 abitanti dovranno conferire TUTTE LE FUNZIONI del Comune.

E' chiaro che si fa pressante studiare le modalità di queste collaborazioni, che potranno avvenire anche per SUB-AMBITI es.: ex Comunità Montana”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento