Santa Sofia, aperto il bando per la gestione dell'Ostello

La procedura prevede l'attivazione di una indagine di mercato, tramite cui acquisire le candidature di soggetti idonei da invitare con successiva e apposita procedura negoziata

Il Comune di Santa Sofia, tramite l'Unione di Comuni della Romagna Forlivese-Unione Montana, ha indetto un bando per l'affidamento del servizio di gestione dell'Ostello di Santa Sofia sito in piazza Matteotti 4, da affidare ad un soggetto operante in ambito turistico e con adeguata professionalità, in possesso della capacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione. La procedura prevede l'attivazione di una indagine di mercato, tramite cui acquisire le candidature di soggetti idonei da invitare con successiva e apposita procedura negoziata.
 
L'Ostello di Santa Sofia, attivo in particolar modo durante la stagione estiva, permette di svolgere anche le seguenti attività: ricettività turistica rivolta a singoli e gruppi (accoglienza, pernotto, prima colazione e, per gruppi, possibilità di concordare la somministrazione anche dei pasti); informazioni turistiche sul territorio e sugli eventi promossi dall'amministrazione comunale e dalle associazioni; promozione della struttura attraverso siti turistici, social, mailng list, riviste specializzate, campagne informative dedicate ecc; logistica per ospitalità corsi, convegni, eventi culturali.
 
Le condizioni tecnico-economiche di esecuzione della concessione nonché il complesso degli elementi descrittivi nel servizio sono dettagliati nel progetto di fattibilità tecnica ed economica e nella bozza di convenzione predisposti dal Responsabile del settore Cultura, tutti allegati al Bando. Il valore della concessione è costituito dal fatturato totale generato per tutta la durata del contratto di cinque anni più cinque al netto dell'Iva ed è pari a 335.470 euyro. La durata del contratto prevista è pari a cinque anni dalla data di sottoscrizione del contratto, eventualmente rinnovabile per altri cinque anni. Il canone di locazione, da definire puntualmente in sede di presentazione dell'offerta progettuale, viene fissato a partire da una base d'asta al rialzo di 5.300,00 euro all'anno, ai quali si aggiunge l'Iva ai sensi di legge.
 
Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato entro e non oltre le 12 di giovedì 29 novembre. Le domande dovranno pervenire al Protocollo dell'Unione di Comuni della Romagna Forlivese – Unione Montana in piazza Tassinari, 15 a Rocca San Casciano (tel. 0543-950141, protocollo@romagnaforlivese.it). L'apertura delle buste contenenti le richieste di ammissione a gara sarà esperita venerdì 30 novembre alle 12. Sono ammessi alla selezione delle candidature i legali rappresentanti di tutte le società che ne hanno interesse o persone dagli stessi delegati, purché in possesso di delega scritta. La selezione avverrà secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

Torna su
ForlìToday è in caricamento