Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Santa Sofia, fu interessata da una frana: partiti i lavori sulla "Biserno-Berleta"

Visto il notevole degrado del manto stradale e le conseguenti infiltrazioni d’acqua, si prevede inoltre la regolarizzazione del manto stradale nella zona limitrofa all’intervento

Nel mese di novembre hanno avuto inizio i lavori di consolidamento del versante franoso lungo la strada comunale Biserno-Berleta, con la finalità di salvaguardare i due tratti della strada interessati da movimenti franosi che hanno occupato larga parte della sede stradale nel 2018 e ripristinare la viabilità pubblica. Tale intervento, il cui importo complessivo ammonta a 130mila euro, era stato finanziato dal Decreto del Presidente della Giunta Regionale numero 40 del 18 marzo scorso contenente l’Approvazione del piano degli interventi urgenti - Annualità 2020, di cui all'articolo 2, comma 1 Dpcm del 27 febbraio 2019 – “Assegnazione delle risorse finanziarie di cui all'articolo 1, comma 1028 della Legge 30 dicembre 2018 numero 145”.

"L'intervento, seguito dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, permetterà di rendere nuovamente fruibile il percorso che collega la vallata di Corniolo a quella di Biserno e Ridracoli - commenta il sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi -. Si tratta di un utile tragitto per raggiungere la zona di Ridracoli da Corniolo. E’ fruito soprattutto dagli abitanti della zona, ma credo che possa venire utilizzato sempre più frequentemente anche dai turisti, vista anche la grande affluenza degli ultimi mesi".

I lavori verranno eseguiti dalla ditta Edilscavi Srl, sotto la direzione del geometra Marco Olivieri, funzionario dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile – Servizio Area Romagna di Forlì. L’intervento prevede la rimozione del materiale marcatamente instabile, la riprofilatura della scarpata di monte della strada comunale e la pulizia e il taglio delle piante che possono favorire l’instabilità del pendio.

In entrambi i tratti interessati dal dissesto si prevede inoltre la realizzazione di un muro di pulizia in cemento armato con il relativo drenaggio, adiacente la strada con la finalità di trattenere l’eventuale materiale proveniente da monte. Nelle zone limitrofe al muro si prevedono la realizzazione di una modesta palizzata lignea con la medesima finalità e il rafforzamento della porzione di scarpata interessata dal dissesto adiacente la strada. Visto il notevole degrado del manto stradale e le conseguenti infiltrazioni d’acqua, si prevede inoltre la regolarizzazione del manto stradale nella zona limitrofa all’intervento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia, fu interessata da una frana: partiti i lavori sulla "Biserno-Berleta"

ForlìToday è in caricamento