menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia in lutto: il coronavirus si porta via anche Giancarlo Biandronni

Biandronni lascia la moglie Silvia ed i figli Alessandro e Francesca

Il covid-19 si è portato via l'ex assessore, consigliere comunale, presidente per vent'anni della Comunità montana dell'Appennino Forlivese e preside prima e dirigente scolastico poi per circa quarant'anni dell'Istituto Comprensivo di Santa Sofia Giancarlo Biandronni. Aveva 76 anni. Si trovava ricoverato da circa due settimane all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì. "E' una giornata particolarmente drammatica per il Comune di Santa Sofia, la più drammatica che ho vissuto da quando sono sindaco e penso forse la più drammatica anche per i miei predecessori dato che dal dopoguerra non ci sono stati periodi così difficili e così duri", sono le parole pronunciate dal primo cittadino Daniele Valbonesi nel consueto bollettino serale sui social sull'emergenza covid-19, con 22 nuovi posivi e 129 casi attivi (tre dei quali ricoverati). Biandronni era "una persona stimata e conosciuta da tutti", "e quando i tempi lo permetteranno ci sarà un giusto ricordo". Nel 2004 col centrosinistra e nel 2009 con una lista civica si candidò a sindaco. Lascia la moglie Silvia ed i figli Alessandro e Francesca. Sabato alle 9.30 i funerali nella chiesa di Santa Lucia.

Il cordoglio del sindaco di Forlì Zattini

Biandronni, ricorda il sndaco di Forlì, Gian Luca Zattini, "è stato per molti anni un punto di riferimento nel territorio forlivese come dirigente scolastico e come amministratore pubblico. In questo momento di costernazione per la sua scomparsa, l'Amministrazione comunale di Forlì partecipa al lutto che ha colpito così duramente la sua famiglia e si unisce al dolore dell'intera collettività di Santa Sofia. Ne ricordiamo l'impegno a favore delle vallate che seppe rappresentare con fermezza e tenacia a livello istituzionale soprattutto in qualità di presidente della Comunità Montana Forlivese puntando sulla capacità di relazione e sulla programmazione. Tenace, preparato, ironico: Giancarlo Biandronni ha incarnato un modo di essere amministratore pubblico che riusciva a superare i campanilismi e le logiche di appartenenza politica portando a far prevalere la necessità di raggiungere gli obiettivi comuni che erano le ragioni della collina e della montagna nei confronti sui tavoli provinciali, regionali e nazionali. A nome della Città di Forlì esprimo ai Familiari i sentimenti di cordoglio e mi preme testimoniare la vicinanza agli amici e a tutti coloro che ne hanno condiviso l'impegno a favore del territorio, nel governo locale e nel fondamentale ambito dell'istruzione e dell'educazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento