Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Santa Sofia, in settimana la distribuzione di mascherine. Posticipati i tributi locali

"Nei prossimi giorni mi farò personalmente carico di capire se ci sia la possibilità di un rimborso per gli studenti possessori di un abbonamento annuale per recarsi a scuola", annuncia Valbonesi

Restano due i casi di positività al coronavirus nel comune di Santa Sofia. "Entrambe le persone sono in buone condizioni e seguono il protocollo previsto", tranquillizza il sindaco Daniele Valonesi. Nel frattempo, prosegue il primo cittadino, "l'amministrazione comunale sta lavorando per reperire mascherine con la volontà di distribuirle a più cittadini possibili, già dalla prossima settimana, con priorità per i lavoratori in ambito sanitario e sociale e tutti coloro che lavorano a contatto con altre persone".

Anche sabato sono proseguiti i controlli delle forze dell'ordine: sono state sanzionate due persone che senza motivo provenivano da un'altra provincia per "fare un giro". Non si ferma nemmeno la macchina comunale. Sabato la giunta si è riunita in videoconferenza: "Abbiamo riflettuto e analizzato sulle misure da prendere per le difficoltà che stanno vivendo una parte consistente delle attività economiche - spiega Valbonesi -. Al riguardo posso anticipare che sicuramente saranno posticipate le scadenze tributarie; ma stiamo prendendo in esame un bando che possa mettere a disposizione risorse vere (soldi) per le attività maggiormente colpite. Nei prossimi giorni mi farò personalmente carico di capire se ci sia la possibilità di un rimborso per gli studenti possessori di un abbonamento annuale per recarsi a scuola".

Continua il servizio del Comune di Santa Sofia per la consegna di beni primari per i cittadini che ne abbiano necessità, rivolgendosi al numero 3204309436. "Ringrazio i cittadini che ogni giorno mi ringraziano e mi incoraggiano a proseguire nel lavoro e nell'impegno che questa epidemia ci impone - conclude Valbonesi -. Non sono solo e meritano gli stessi elogi gli assessori della giunta comunale che ogni giorno lavorano al mio fianco senza sosta". Dal sindaco "l'invito a rispettare le limitazioni e le regole imposte dai decreti e dalle ordinanze e a fare una cosa molto importante: facciamo una telefonata al giorno alle persone sole, fragili, deboli, bisognose. Questa situazione ha anche implicazioni sul nostro stato d'animo e solo assieme possiamo mantenere il controllo e uscirne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia, in settimana la distribuzione di mascherine. Posticipati i tributi locali

ForlìToday è in caricamento