Santa Sofia, iniziano i lavori alla farmacia comunale: spazi più ampi e servizi Cup

Iniziano giovedì i lavori di ampliamento della farmacia Comunale di Santa Sofia previsti nel piano triennale delle opere pubbliche 2018 – 2020.

Al via i lavori di ampliamento della farmacia Comunale di Santa Sofia previsti nel piano triennale delle opere pubbliche 2018-2020.  L'importo del primo stralcio di lavori ammonta a complessivi 170mila euro, finanziati per 70mila euri con contributo della Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì, per 84mila euro con mutuo contratto con cassa Depositi e Prestiti e per 16mila euro con fondi propri comunali. Il secondo stralcio funzionale attinente la fornitura degli arredi e dei complementi da realizzare è stato preventivamente quantificato in 75mila euro e posto nella programmazione triennale 2018-2020. "Da tempo si ragiona sulla necessità di un ampliamento degli spazi della farmacia comunale - dice il sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi -. L'attuale situazione necessita obiettivamente di una riorganizzazione, anche in vista della realizzazione di uno sportello Cup in uno spazio comodo, tale da garantire un servizio sempre più completo ai cittadini".

Il progetto

Il progetto di ampliamento della farmacia, redatto dall'Ingegnere Giovanna Pondini e dall'Architetto Paolo Prati, prevede un primo stralcio dedicato al restauro e alla riqualificazione degli immobili, in linea con l'adeguamento sismico. Gli spazi saranno oggetto di un risanamento conservativo e vedranno l'ampliamento della farmacia anche nella stanza adiacente, di proprietà comunale. Il progetto esecutivo sviluppa, inoltre, le sistemazioni e le dinamiche degli spazi interni, andando a definire in maniera precisa la suddivisione degli ambienti e delle attività svolte al loro interno. Parte fondamentale del progetto è, infatti, la sistemazione planimetrica degli arredi, basata in questa prima fase sul riutilizzo di quanto già presente, per definire al meglio le dinamiche future della farmacia e la semplificazione delle attività, anche in vista di un potenziale incremento degli utenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori

I lavori, aggiudicati dall'Impresa Milanesi Srl di Santa Sofia, verranno realizzati in maniera tale da non compromettere lo svolgimento delle regolari attività dell'esercizio e prevedono il collegamento tra i due ambienti, in modo da ottenere un comodo passaggio tra le varie zone della farmacia. In linea di massima gli interventi saranno poco invasivi e tutte le opere architettoniche hanno ricevuto parere positivo da parte della Soprintendenza. Tra le altre cose sono previste la posa di una nuova illuminazione a led e di un impianto di videosorveglianza, la realizzazione di un impianto termico indipendente a pompe di calore per riscaldamento e raffrescamento, la sostituzione degli infissi, il rifacimento dei pavimenti. Per quanto riguarda l'ingresso, verrà mantenuta un'entrata principale da piazza Matteotti a cui si aggiungerà un ingresso laterale accessibile dall'androne comunale. In entrambi i casi, sarà realizzata una piccola rampa per l'accesso ai diversamente abili.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • "Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

  • Il prof Carlo Flamigni se ne è andato via con una sua poesia sulla morte

Torna su
ForlìToday è in caricamento