rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Santa Sofia

Santa Sofia, l'Agrofertil ancora nel mirino dei cittadini

GianLuca Zanoni (Lega) ha presentato un'interrogazione provinciale sull'Agrofertil di Santa Sofia in quanto "ancora una volta viene portata alla ribalta della stampa locale la protesta dei cittadini"

Il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni ha presentato un’interrogazione provinciale sull’Agrofertil di Santa Sofia in quanto “ancora una volta viene portata alla ribalta della stampa locale la protesta dei cittadini di Santa Sofia, che lamentano, in un manifesto-volantino, la mancata soluzione della vertenza Agrofertil. Un problema tutt’altro che risolto e che si protrae da troppo tempo: sono vent’anni che i cittadini dei territori interessati sono costretti a convivere con le esalazioni maleodoranti che scendono puntuali nel paese durante le ore serali e notturne”.

Zanoni ha chiesto “se le autorità competenti in tutela dell’ambiente e della salute, quali Igiene  pubblica, Arpa, forestale e vigilanza antinquinamento hanno verificato quanto denunciato dai cittadini e di conoscere il contenuto dei rilievi effettuati”.

Ha risposto l’assessore provinciale all’Ambiente Luciana Garbuglia: “Il controllo è sistematico da parte di tutti i soggetti, con sopralluoghi puntuali che hanno portato in particolare l’Arpa, il 15 settembre, anche a causa del clima particolarmente asciutto a rilevare un cattivo funzionamento dei biofiltri. Per questo è stato avviato un procedimento il 26 ottobre per la sospensione delle attività, fino al ripristino dei biofiltri. La diffida è stata impugnata dall’azienda, che tuttavia in questo momento non sta operando”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia, l'Agrofertil ancora nel mirino dei cittadini

ForlìToday è in caricamento